La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

martedì 8 aprile 2014

STALKING - LA SQUADRA DI ALESSANDRO TOCCO FERMA UN CITTADINO DI BENEVENTO

Alle prime ore di stamane, Agenti della Squadra Mobile di Caserta diretta dal Vice Questore Alessandro TOCCO, hanno tratto in arresto ALTINI Gerardo di anni 46 originario di Benevento, in esecuzione di provvedimento di custodia cautelare agli arresti domiciliari emesso dal GIP presso il Tribunale di S. Maria C.V. su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica Antonella CANTIELLO.
L’uomo, al quale pochi giorni addietro era stato notificato il divieto di avvicinarsi alla propria vittima, una professionista casertana di anni 47 con la quale in precedenza aveva avuto una relazione e che aveva poi fatto oggetto di minacce e atti persecutori per indurla a riprendere la relazione, è appunto ritenuto responsabile di stalking, ingiurie, minacce e lesioni.
Nonostante il divieto notificatogli l’uomo ha ripetutamente telefonato ed inviato alla donna numerosi messaggi minacciando che l’avrebbe uccisa.
Mentre nei confronti della vittima venivano disposte adeguate misure di sicurezza, scattava una vera e propria caccia all’uomo in quanto il prevenuto non veniva rintracciato né in Caserta, ove risultava essere stato domiciliato, né in provincia di Chieti ove risultava residente.
Solo alle prime ore di stamani, a seguito di intensa attività investigativa, gli Agenti lo hanno rintracciato in un noto hotel di Brescia ove aveva presso alloggio la sera prima.
Condotto presso la Questura di Brescia, dopo gli adempimenti di rito, l’ALTINI è stato accompagnato in provincia di Verona ove rimarrà agli arresti domiciliari.



Nessun commento: