La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

mercoledì 9 aprile 2014

Primari Pediatria della Campania si autoconvocano per una sanità migliore

Fare rete per provare a scrivere la parola fine sul declino dell’assistenza pediatrica ospedaliera, messa a dura prova dal blocco del turnover che costringe il personale rimasto in servizio nei vari
nosocomi regionali ad operare in condizioni sempre più difficili. Con questo spirito, lo scorso 5 aprile, presso l’Hotel Villa Capodimonte di Napoli si sono autoconvocati i primari delle Uoc di Pediatria, di Specialità Pediatriche e di Neonatologia della Regione Campania, i quali al termine della discussione hanno dedalo un documento e deciso di costituire un’associazione. Il documento evidenzia come “la progressiva riduzione del personale medico ed infermieristico non più sostituito mette a rischio la assistenza pediatrica e neonatale ospedaliera e induce la ulteriore migrazione pediatrica extraregionale. Tale sofferenza  è aggravata dall annoso ed irrisolto problema della continuità assistenziale pediatrica con conseguenti eccessivi ed impropri accessi ospedalieri”.
I medici pertanto chiedono alle autorità competenti “l’istituzione della rete pediatrica regionale, con forte integrazione tra Azienda Pediatrica Regionale, UOC Pediatria di Aziende ospedaliere e Aziende Sanitarie e pediatria territoriale, mediante un coordinamento regionale ,  così come previsto dalla Legge e già attuato in altre regioni (Toscana, Liguria)” e “l’attuazione immediata di quanto previsto dalla legge 49 con la definizione in maniera chiara delle necessità organiche delle singole UOC  mediante la definitiva corretta formulazione ed  approvazione degli atti aziendali. In particolare si richiede il rispetto degli standard minimi per l’assistenza h 24 con un numero di medici non inferiore ad 8 per UOC”.

Il documento è stato sottoscritto e condiviso dai seguenti primari:

Dott. Raffaele Albano- Salerno
Dott. Gerardo Alfano - Salerno
Dott. Giovanni Amendola - Nocera Inferiore
Dott. Antonio Campa
Dott. Giuseppe Casale - Sessa Aurunca
Dott. Roberto Cinelli - Vico Equense
Dott. Enzo Pio Comune - Giugliano, Frattamaggiore
Dott. Maria Grazia Corbo Salerno
Dott. Antonio Correra - Napoli
Dott. Livio D’Isanto - Battipaglia
Dott. Rocco di Nardo - Napoli
Dott. Fulvio Esposito –Napoli
Dot. Pasquale Femiano-Caserta
Dott. Paolo Giliberti - Napoli
Dott. Beatrice Lopardi - Battipaglia
Dott. Luigi Martemucci - Napoli
Dott. Franco Messina- Villa Betania
Dott. Cinzia Montemarano - Napoli
Dott. Felice Nunziata - Ariano Irpino, Solofra
Dott. Giuseppe Parisi - Ischia
Dott. Carmine Pecoraro - Napoli
Dott. Domenico Perri - Aversa
Dott. Antonino Puorto - Maddaloni-Marcianise
Dott. Attilio Romano – Caserta
Dott. Paolo Siani- Napoli
Dott. Piero Speranza - Vallo della Lucania
Dott. Teodoro Stoduto - Volla
Dott. Luigi Tarallo - Castellammare di Stabia
Dott. Giuseppe Vergara - Nola
Dott.Gennaro Vetrano - Benevento
Dott. Antonio Vitale - Avellino
Dott. Renato Vitiello - Pollena Trocchia


Nessun commento: