La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

lunedì 14 aprile 2014

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONE DEL GIORNO IN PROVINCIA

In Mondragone (CE) , via ss. domitiana km. 18,500, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno arrestato  Pecovela Giuseppe, cl.1993, residente Cesa (CE), Della Volpe Filippo, cl.1991, residente a Carinaro (CE) e Turco Aldo, cl.1992, residente a Cesa. Nella circostanza i Carabinieri, nel corso delle perquisizioni personali estese anche all’autovettura loro in uso hanno rinvenuto e sequestrato nr. 54 (cinquantaquattro) involucri cellophane , contenenti complessivi grammi 12(dodici) sostanza stupefacente tipo cocaina e nr. 1 (una) confezione cellophane contenente grammi 4 (quattro) di sostanza stupefacente tipo anfetamina. Gli arrestati, pertanto, sono stati tradotti presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE) a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.



1.    In Maddaloni (CE),  i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale compagnia, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio, hanno arrestato, in flagranza del reato per evasione, Gazzillo Iolandacl.1966,  del luogo, in quanto, pur essendo in atto sottoposta al regime degli arresti domiciliari, è stata rintracciata fuori dalla propria abitazione.L’arrestata, pertanto, è stata nuovamente sottoposta al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione rito direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.

2.    In Maddaloni (CE), i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, a seguito di un articolata attività di indagine, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Ruzza Antoniocl.1989eDiTommaso Michelecl.1978entrambi del luogo, poiché ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alle persone, sequestro di persona, furto con strappo, lesioni personali, danneggiamento, minacce, e violenza privata commessi ai danni di un 37enne indiano, titolare di unpastificio sito in Maddaloni. In particolare, il Ruzza, essendo ex dipendente della citata attività commerciale, coadiuvato dal di Tommaso, ha richiesto il pagamento di un presunto stipendio arretrato avvalendosi delle sottonotate condotte illecite reiterate in più occasioni nel mese di dicembre 2013:   
-  introducendosi all’interno dell'attività commerciale e aggredendo fisicamente il titolare;
-  danneggiando il locale con il lancio di sassi contro le vetrate d’ingresso;
-  minacciandolo sia di morte che di incendiargli il negozio;
-  sequestrandolo per un breve lasso di tempo per accompagnarlo da un conoscente e così procurare il denaro richiesto;
-  sottraendogli con violenza una catenina d’argento al fine di recuperare parte della somma pretesa.

Le indagini sono state condotte anche attraverso il riconoscimento fotografico effettuato dalla vittima. Pertanto il Ruzza è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, mentre il Tommaso è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Nessun commento: