La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

mercoledì 26 marzo 2014

ROMANO SU POLEMICA STRISCE BLU: “HA RAGIONE LUPI. LE MULTE NON DIVENTINO UNA TASSA INGIUSTA”



“Condivido la posizione del Ministro Lupi sulla questione delle strisce Blu e spero che presto i comuni si impegnino a non procrastinare questa ingiustizia”. Spiega il Presidente del Consiglio regionale della Campania, Paolo Romano, che aggiunge: “Credo che bisognerebbe ampliare addirittura il ragionamento, le multe non possono essere una nuova tassa e nemmeno lo strumento per sistemare i bilanci dei Comuni, ma una sanzione per educare i cittadini alla legalità. Per questo propongo al ministro Lupi di allargare la questione anche al numero di posteggi liberi in rapporto a quelli a pagamento. Di fatti attraverso escamotage legislativi e giocando sull’inconsapevolezza dei cittadini i comuni tappezzano i punti nevralgici delle città di strisce blu, relegando quelle bianche e gratuite a luoghi poco funzionali”.
Infine, Romano lancia una provocazione: “Chi ha avuto una multa sulle strisce blu non la paghi e la contesti, perché l’atteggiamento dei comuni è illegittimo e deve finire”.

Nessun commento: