La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

mercoledì 12 marzo 2014

OPERAZIONE “FALSE ATTESTAZIONI PER APPALTI PUBBLICI”


GUARDIA DI FINANZA. IN CORSO PERQUISIZIONI E SEQUESTRI SU TUTTO
IL TERRITORIO NAZIONALE PER IL RILASCIO DI FALSE ATTESTAZIONI
ALLE IMPRESE PER LA PARTECIPAZIONE AD APPALTI. SOTTO LA LENTE
DEGLI INQUIRENTI IL SISTEMA DELLE S.O.A. (SOCIETA’ ORGANISMO DI
ATTESTAZIONE)


Questa mattina i Finanzieri del Nucleo Speciale Tutela Mercati della Guardia di Finanza - Gruppo
Lavori Pubblici di Roma, con la collaborazione dei Reparti territoriali, coordinati dal Procuratore
Aggiunto, Dott. Nello ROSSI, dal Sostituto Procuratore Giancarlo CIRIELLI della Procura della
Repubblica di Roma e dalle Autorità Giudiziarie territorialmente competenti, hanno in corso 40
interventi, sul territorio nazionale, prevalentemente presso gli Enti preposti al rilascio delle
attestazioni necessarie per poter partecipare ad appalti (cc.dd. S.O.A. - Società Organismo di
Attestazione), per acquisire e controllare la documentazione relativa.
L’ipotesi investigativa è che molteplici attestati siano stati rilasciati alle imprese, prive di gran
parte dei requisiti (in termini di mezzi tecnici, maestranze qualificate, capacità professionali,
esperienza, etc..) sulla base di falsi dati, per consentire, indebitamente, la loro partecipazione ad
appalti pubblici, al di fuori e, comunque, al di là delle loro possibilità.
L’odierna attività di polizia giudiziaria rappresenta lo sviluppo dell’indagine, denominata
“Attestazione trasparenti” nei confronti della AXSOA Spa di Roma, che ha così permesso di
monitorare l’intero settore delle attestazioni per gli appalti pubblici, che svolge un ruolo
fondamentale per la corretta esecuzione delle opere, assicurando anche la corretta competizione
e concorrenza tra le imprese partecipanti alle gare pubbliche.
Sono in corso di individuazione e saranno attentamente esaminate le gare pubbliche alle quali
hanno partecipato le imprese che hanno ricevuto l’attestazione sulla base di falsi requisiti.

Nessun commento: