La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

lunedì 10 marzo 2014

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA


In Aversa, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del locale Reparto Territoriale hanno arrestato, in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Papa Gianluca, cl. 1985e Papa Marco, cl. 1989, entrambi residenti a Frattamaggiore (NA). I militari dell’Arma, nel corso di un servizio finalizzato a prevenire fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno sottoposto a controllo i due, a bordo dell’autovettura in uso in piazza Mazzini, nelle immediate vicinanze della stazione ferroviaria. I militari dell’Arma, infatti, insospettiti dall’atteggiamento dei Papa, hanno eseguito una perquisizione personale e veicolare, dalla quale è emerso che nel “trolley” custodito sul sedile posteriore del veicolo in loro uso, abilmente occultato, in un doppio fondo, era custodito un involucro contenete grammi 1.650 (milleseicentocinquanta) di sostanza stupefacente del tipo “eroina”. La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro mentre gli arrestati sono stati ristretti presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.
I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di marcianise, hanno proceduto all’arresto di due cittadini rumeni responsabili del reato di resistenza a un pubblico ufficiale e ricettazione.
I due, successivamente identificati in ghenciu costica classe 63 e mustafa cristian classe 87, entrambi pregiudicati e senza fissa dimora in italia, venivano individuati mentre a bordo di un furgone con targhe bulgare, si aggiravano con fare sospetto per le vie del centro di marcianise. Gli stessi accortisi dell’imminente controllo cui stavano per essere sottoposti da parte della pattuglia, acceleravano bruscamente la marcia ponendo in essere una condotta di guida estremamente pericolosa per se stessi e per i terzi utenti della strada e si dirigevano lungo il viale carlo iii ove procedevano in direzione sud. Inseguiti e raggiunti all’altezza dell’imbocco per il casello autostradale di caserta sud, venivano bloccati e resi inoffensivi.
Successivamente accompagnati presso la compagnia carabinieri di marcianise per gli opportuni accertamenti nel corso dei quali emergeva che il furgone loro in uso, al quale era stato ritoccato il numero di telaio, era stato rubato due anni prima a marcianise.
Gli arrestati sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza in attesa di essere sottoposti a rito direttissimo.
Nei loro confronti sono state avviate le pratiche per le opportune misure di prevenzione.
Il provvedimento odierno è stato adottato nell’ambito di un piano di controllo del territorio attuato dalla compagnia di marcianise e volto alla prevenzione dei reati predatori in genere, in ordine alle disposizioni impartite dal comando provinciale carabinieri di caserta.

Nessun commento: