La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 23 gennaio 2014

SANTA MARIA CAPUA VETERE - Premio Siae a Francesco Russo, l’elogio di Di Muro e Troianiello per i successi dell’attore sammaritano a livello nazionale

“La città di Santa Maria Capua Vetere è orgogliosa dei successi che sta riscuotendo, in ambito nazionale, il giovane attore Francesco Russo, così come i tanti artisti che, con le loro opere, il loro impegno e la loro creatività, tengono alto il nome della nostra terra nel campo culturale e artistico”. E’ quanto affermano il sindaco Biagio Di Muro e l’assessore Carlo Troianiello, commentando la notizia del prestigioso Premio Siae 2014 conferito all’attore sammaritano, durante la cerimonia che si è svolta a Roma nella Villa Piccolomini.
Russo è allievo del secondo anno dell’Accademia nazionale di arte drammatica “Silvio D’Amico”, la quale ha presentato per il Premio Siae quattordici corti teatrali sui temi del femminicidio, dell’omofobia e del razzismo.
La giuria – composta da Glauco Mauri, Simona Marchini, Alessandro D’Alatri, Lorenzo Salveti (direttore dell’Accademia), Andrea Marzulli (direttore della Sezione Cinema Siae), Benedetta Buccellato (presidente della Fondazione Piccolomini) – ha manifestato entusiasmo per il livello dei lavori presentati. Prima di proclamare i vincitori, Simona Marchini ha voluto sottolineare, inoltre, come tutta la competizione si sia svolta in un clima di calore, di amicizia e di solidarietà tra gli allievi.
Il giovane sammaritano  Russo ha ottenuto il riconoscimento per “Cartesiana” di Enzo Moscato.
Durante la cerimonia è stato proiettato, inoltre, in anteprima nazionale il corto cinematografico “Il mio nome è Nicolò”, che ripercorre l’avventurosa vicenda del conte Nicolò Piccolomini, diviso tra l’amore per il teatro e i doveri della stirpe, fino alla prematura morte in volo nei cieli di Napoli. La sceneggiatura è di Benedetta Buccellato, la regia di Giovanni Battista Origo, gli interpreti sono gli allievi dell’Accademia e Francesco Russo è presente nel ruolo di coprotagonista.


Nessun commento: