La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 30 gennaio 2014

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

In Sparanise i Carabinieri della locale Stazione hanno proceduto all’arresto, per furto, di Ausanio Alfredo, cl.1956, di Afragola. Nella circostanza, il predetto, a  seguito di una perquisizione operata dai militari dell’Arma, veniva trovato in possesso di un telefono cellulare, risultato essere stato asportato, poco prima, ad una 24enne che lo custodiva all’interno della propria borsa. Il telefono, veniva restituito all’avente diritto, mentre l’arrestato cosi come disposto dall’Autorità Giudiziaria  veniva sottoposto alla misura degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.


1.   In Succivo, nelcorso di uno specifico servizio volto a contrastare la commissione di reati contro il patrimonio, i Carabinieri della stazione di Sant'Arpino, hanno arrestatoCrispino Nicola,classe 1956,eCrispino Simeone,classe 1982,padre e figlio entrambi di Gricignano di Aversa. I due, infatti, sono stati colti in flagranza di furto all’interno di un fondo agricolo in Succivo localita'Astragata. La refurtiva, costituita da una struttura portante in metallo per la costruzione di serre è stata interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario. Gli arrestati, invece, sono stati tradotti nelle rispettive abitazioni e sottoposti agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.


2.   In Villa Literno, piazza delle città, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe unitamente a quelli dellaC.I.O.  del 6° BattaglioneToscana hanno arrestato, in flagranza di reato per “detenzione illegale di arma clandestina e munizionamento da guerra” Ucciero Francesco, classe 1970, in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari in Villa Literno  per  reati in materia di sostanze stupefacenti. L’uomo, presso l’abitazione in cui è  sottoposto agli obblighi, è stato trovato in possesso di nr. 1 (una) pistola beretta 7,65, non censita in banca dati,  nr. 83 (ottantatre) munizioni complessive suddivise in nr. 14 (quattordici) cal. 9 da guerra, nr. 1 (una) cal. 9 luger, nr. 14 (quattordici) cal. 9 short, nr. 53 (cinquantatre) cal. 7,65. Le armi ed il munizionamento sono stati sottoposti a sequestro mentre l’arrestato, è stato tradotto presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.


3.   In Casal di Principe, via Vaticale, i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza di reato  per “evasione dagli arresti domiciliari” AllajjanMujah, delBurkina Faso,classe1975, in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per “reati in materia di sostanze stupefacenti”. L’uomo è stato sorpreso dai militari dell’Arma per strada, a diverse centinaia di metri dall’abitazione in cui è sottoposto agli obblighi, sprovvisto di autorizzazione. Pertanto è stato trattenuto presso le camere di sicurezza dell’Arma in attesa della celebrazione del rito direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.







4.   In Villa di Briano, i Carabinieri della Stazione di Frignano hanno arrestato in flagranza reato un minore rumeno, residente in Aversa. Il ragazzo, è stato sorpreso dai  militari dell’Arma all’interno del terreno privato, attualmente  sottoposto a scavi di ispezione in esecuzione di un decreto emesso dalla D.D.A.  di Napoli,  ove si impossessava di circa 4 (quattro) mq di materiale ferroso.  L’arrestato, pertanto, è stato associato presso l’Istituto di pena minorile di Napoli Colli Aminei (NA) a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.


5.   In Teverola, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del Reparto Territoriale di Aversa hanno arrestato, in flagranza per il reato di rientro sul territorio nazionale senza autorizzazione speciale del Ministero dell'Interno a seguito di espulsione, i pregiudicati albanesiCupi Anxhelo, classe1987 eMerxhoniTufik, classe1987, entrambi in Italia senza fissa dimora. I due,  benché espulsi dal territorio nazionale ed imbarcati per il paese di origine  nell’anno 2012 e 2013,hanno fatto rientro in Italia senza l'autorizzazione speciale del Ministero dell'Interno, e sono stati sorpresi dai Carabinieri all’interno di un Bar di Teverola. Pertanto sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza dell’Arma in attesa della celebrazione del giudizio direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.



Nessun commento: