La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 23 gennaio 2014

CACCIA: INSEDIATO IL COMITATO TECNICO FAUNISTICO VENATORIO PROVINCIALE. VIA LIBERA AL RIPOPOLAMENTO FAUNISTICO CON L’AUMENTO DELLA SELVAGGINA IMMESSA SUI TERRITORI.


Presso la sede della Provincia di Caserta in viale Lamberti (area ex Saint Gobain) si è insediato il  Comitato Tecnico Faunistico Venatorio Provinciale (CTFVP), istituito con Decreto n. 53 del 30/12/2013 a firma del presidente della Provincia, Domenico Zinzi.
Si tratta di un importante organo tecnico-consultivo, previsto dalle leggi regionali  n. 8/1996 e 12/2013, ed è composto dal presidente dell’Amministrazione Provinciale o suo delegato, che lo presiede, dal dirigente dell’Ufficio Caccia e Pesca, dai rappresentanti delle associazioni venatorie, ambientaliste ed agricole.
Nel corso dei lavori del Comitato, presieduto dal consigliere provinciale Domenico Carrillo - delegato alla Caccia - è stato programmato il ripopolamento faunistico anno 2014, che prevede l’acquisto e l’immissione sui territori a vocazione faunistica di 700 lepri, di 8000 fagiani (2000 in più rispetto allo scorso anno), nonché di 2000 starne.
I rappresentanti del Comitato hanno espresso grande soddisfazione per l’aumento del numero di selvatici da ripopolamento ed hanno avanzato proposte e suggerimenti ritenuti degne di considerazione da parte del Presidente dell’assemblea.
Il lancio della selvaggina, come per legge, avverrà alla chiusura dell’annata venatoria corrente, ed è previsto nel prossimo mese di marzo.
“Abbiamo tenuto conto – ha spiegato il consigliere provinciale delegato alla Caccia, Domenico Carrillo – delle istanze provenienti dal mondo della caccia che, attraverso le attività e le proposte avanzate dalle associazioni del settore, ha fornito un importante contributo alla realizzazione di questo programma di ripopolamento. Rispetto allo scorso anno abbiamo aumentato la quantità di fagiani immessi sul territorio: ciò testimonia l’attenzione che la Provincia, e in particolare il Presidente Zinzi, dedica al comparto della caccia e ai suoi operatori”


Nessun commento: