La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

sabato 25 gennaio 2014

Aree agricole e zootecniche a rischio, Del Gaudio: serve un accordo di programma

"E' necessario un accordo di programma per il riconoscimento di un "marchio di sanità territoriale" per le produzioni agricole e zootecniche del nostro territorio. Con questa nostra decisione continuiamo il nostro percorso per la tutela dell'ambiente e della salute di cui sono testimonianza l'Osservatorio comunale progettato con il presidente del Consiglio comunale, Gianfausto Iarrobino e le attività della Fondazione La Casa della Speranza seguite per l'Amministrazione dal capogruppo Roberto Desiderio nonché gli ordini del giorno che essi hanno proposto all'attenzione del Consiglio comunale e alla città per integrare e migliorare il Decreto Terra dei Fuochi". Lo dichiara il sindaco Pio Del Gaudio commentando l'unanime approvazione di una delibera di giunta che ha acquisito i propositi e le progettualità delle Asl di Caserta e Benevento unitamente alla Sun, alle Province di Caserta e Napoli, alle Diocesi di Acerra, Aversa, Capua e Caserta per far fronte alle emergenze dei territori tra Caserta e Napoli. 
Queste attività sono indirizzate alla rinaturalizzazione e alla messa in sicurezza delle aree agricole a rischio contaminazione e a istituire un Polo Oncologico pluri-territoriale nonché alla riallocazione dell'ospedale S.Alfonso Maria de' Liguori di Sant'Agata dei Goti.

Nessun commento: