La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 30 gennaio 2014

AMBIENTE: A VITULAZIO IN FUNZIONE LA PRIMA MACCHINA RECUPERO PET ZINZI: “L’ACCORDO CON CORIPET APRE LA STRADA A NUOVE INIZIATIVE DI RICICLO E TUTELA DELL’AMBIENTE”. A BREVE ALTRE DUE INSTALLAZIONI NEL CASERTANO.

Stamani, presso il Maxistore “Decò” di Vitulazio sulla via Appia, è stata inaugurata la prima macchina di ritiro dei contenitori in Pet con sistema automatizzato di tipo  incentivante per i consumatori installata in provincia di Caserta. L’innovazione è frutto dell’accordo di programma siglato tra la Provincia di Caserta e il CO.RI.PET (Consorzio Volontario per il miglioramento e l’incremento del riciclaggio dei contenitori per liquidi alimentari in PET).
All’inaugurazione hanno partecipato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, il sindaco di Vitulazio, Achille Cuccari, il presidente del Coripet, Giancarlo Longhi, e Attilio Rocco, responsabile per il gruppo Multicedi del progetto “Coripet/Decò”, che prevede un sistema premiante basato sull’attribuzione di punti (da utilizzare presso il punto vendita Maxistore Decò di Vitulazio) direttamente proporzionale al quantitativo di materiale consegnato per essere avviato a riciclo.
“Quello di oggi rappresenta un passo importante – ha dichiarato il presidente della Provincia Domenico Zinzi – nell’ambito del rafforzamento del nostro sistema di raccolta differenziata. Stiamo lavorando duramente per la tutela dell’ambiente, accelerando sulla realizzazione degli impianti. Crediamo fortemente in questo accordo siglato con il Coripet, siamo sicuri che produrrà a breve il duplice scopo prefissato: incrementare la raccolta e il riciclo dei contenitori in PET e nello stesso tempo premiare i cittadini”.
“Si tratta – ha spiegato il presidente del Coripet, Giancarlo Longhi – di un’iniziativa importante sia per la provincia di Caserta sia per il Coripet. Ci sono tutte le premesse per lavorare bene su questi territori, basta mettere a disposizione le risorse e i cittadini rispondono. Con questo sistema premiale si riesce a chiudere il cerchio: si raccoglie, si ricicla e si dà vita a nuove bottiglie”.

“Il progetto Coripet-Decò, avviato a maggio 2013, - ha dichiarato Attilio Rocco, del Gruppo Multicedi - ha prodotto risultati di gran lunga superiori alle aspettative: circa 64 tonnellate di Pet raccolto (oltre 2 milioni di bottiglie) presso le 8 macchine Supermarpet attualmente in funzione. Per quanto concerne la provincia di Caserta, dopo quella di Vitulazio sono allo studio altre due installazioni di macchine Supermarpet”.

Tutto il materiale raccolto nel corso di questo progetto sarà interamente avviato a riciclo e andrà a sommarsi al dato di raccolta ufficiale del comune di Vitulazio. Stesso meccanismo sarà adottato presso gli altri Comuni aderenti all’iniziativa.
L’accordo di programma tra Provincia e Coripet ha individuato le condizioni per iniziare una sperimentazione su scala industriale del progetto mirante a migliorare e incrementare la raccolta e il riciclo dei contenitori in PET, che saranno reimpiegati per la fabbricazione di nuove bottiglie. Sulla base di questo accordo la Provincia di Caserta si impegnerà a comunicare le nuove prescrizioni alle Autorità, Enti ed Istituzioni competenti ed in particolare ai Comuni nei quali viene effettuata la raccolta e a vigilare sulla tracciabilità dei materiali raccolti.
Il Coripet, invece, si occuperà dell’installazione, in vari esercizi della grande distribuzione situati nel Casertano, dei dispositivi di ritiro, avviando il materiale al riciclo negli impianti consorziati. Un comitato di controllo paritetico, composto da due rappresentanti della Provincia e due del Coripet, verificherà lo stato di attuazione dell’operazione stilando una relazione ogni sei mesi.


Nessun commento: