La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

domenica 19 gennaio 2014

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

1.    I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise, hanno tratto in arresto Bortone Angelo, cl. 75 di Cesa. L’uomo, nella mattinata odierna, durante le operazioni di apertura del distributore Tamoil di Carinaro, armato di cacciavite si è avvicinato all’addetto alla distribuzione e dietro minaccia si è fatto consegnare la somma di € 160.00 che in quel momento la vittima possedeva. Consumata la rapina il BORTONE è scappato a bordo di una VW Polo  facendo perdere le sue tracce. I militari dell’Arma, immediatamente allertati dalla vittima mediante richiesta d’intervento al 112 che ha fornito il modello la targa parziale dell’auto si sono subito posti alla ricerca fuggitivo riuscendo, nonoistante i pochi elementi a disposizione, a risalire alla identità del rapinatore in BORTONE Angelo. Tuttavia, le prime ricerche effettuate presso il domicilio ed il luogo di lavoro dello stesso hanno dato esito negativo.
E’ stato dunque intensificato il già in atto piano coordinato di controllo del territorio che vedeva impegnate numerose pattuglie lungo l’intero territorio della Compagnia di Marcianise con posti di blocco e di controllo sia sulla cittadina marcianisana che sul versante dell’agro-aversano. La  pressione avvertita dal fuggitivo, che ad ogni angolo vedeva la presenza di una pattuglia dei carabinieri gli ha, però, giocato un brutto scherzo. Infatti  l’uomo ha perso il controllo del veicolo uscendo fuori strada. Immediatamente soccorso ed accompagnato presso l’Ospedale Civile di Aversa gli sono state riscontrate lievi contusioni. Dimesso, è stato condotto in caserma dove è gli è stato contestato il reato di rapina. Sull’autovettura su cui viaggiava è stato trovato anche il cacciavite utilizzato per la rapina. Il BORTONE è il nipote del capoclan camorristico Autiero, egemone nei territori di Gricignano e comuni limitrofi. Il 39enne è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.Il provvedimento odierno è stato conseguito grazie ad un piano di contrasto al fenomeno dei reati contro il patrimonio e la persona predisposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Caserta ed attuato dalla Compagnia Carabinieri di Marcianise.




2.    Villa di Briano (CE). I carabinieri della Stazione di Frignano, a seguito di un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto, in flagranza, per detenzione illecita e spaccio di sostanze stupefacenti SANTAGATA Michelangelo, cl. 69 del luogo. Il 44enne è stato sorpreso dai carabinieri mentre cedeva una dose di sostanza stupefacente ad un acquirente. A seguito della perquisizione personale l’uomo è stato trovato in  possesso di 20 (venti)dosi preconfezionate di marijuana del peso complessivo di gr. 15(quindici) e della somma in denaro contante per euro 600,00(seicento/00), provento dell'illecita attività. Il SANTAGATA è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE).

 1.    In Castel Volturno, località Pinetamare, i Carabinieri della locale Stazione hanno dato esecuzione all’ordinanza di sostituzione della misura degli arresti domiciliari con quella della custodia cautelare in carcere, emessa dalla Corte Appello di Napoli nei  confronti di Avolio Francesco cl. 1991 (,) del luogo, già sottoposto agli arresti domiciliari per spaccio sostanze stupefacenti. Il provvedimento in parola è scaturito da una condotta incompatibile con la detenzione domiciliare da parte del  predetto, accertata dai militari dell’Arma. L’Arrestato è stato quindi condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.



Nessun commento: