La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 31 gennaio 2013

SANTA MARIA CV - FRANCO CRISTILLO INSIEME CON ENZO DELLA VALLE E ROSARIO GRAZIANO

Franco Cristillo affianca la lista Tremonti – lega Nord. Ad un mese dalle elezioni nazionali Franco Cristillo da sempre impegnato in politica , già dirigente locale del Pdl con delega alle periferie con Silvio Berlusconi capo della coalizione di centro destra, scende anche lui al fianco di Enzo della Valle candidato al Senato della repubblica nella Regione Campania in una posizione privilegiata quarto posto , capolista il professor Giulio Tremonti ed alla Camera dei Deputati per Rosario Graziano per sostenere il progetto politico e cercare di migliorare la vivibilità nella citta di santa Maria Capua Vetere che da troppo tempo è orfana di politica.

“ Abbiamo assistito nel maggio 2011 ad un forte coinvolgimento popolare ed ahime in meno di due anni sembra essersi dissolto per mancanza di serie argomentazione politiche - ha dichiarato Franco Cristillo . “Per questi motivi si è creato un senso di distacco fra amministratori e gente comune .Molto spesso assistiamo a coinvolgimenti che non sono consoni per i grandi temi. Infatti la città è statica su alcune problematiche di grande impatto, come la valorizzazione del territorio fra cui il rilancio dell’ospedale nella città, come anche maggiore valorizzazione delle scuole sammaritane per la mancanza di un piano di recupero per gli istituti scolastici di competenza nonché una dislocazione seria e definitiva delle valorosissime delle sedi giudiziarie sammaritane . Tutte argomentazioni che richiedono una forte difesa del territorio, politica molto attuata che ha dato degli ottimi risultati al nord , portati avanti dal leader della Lista Tremonti – Lega Nord .Per questi indirizzi politici che sono stati espressi dal gruppo nazionale e recepiti a livello regionale ed cittadino , ho ritenuto di affiancare Enzo della Valla e Rosario Graziano rispettivamente candidati al Senato e alla Camera dei deputati ”.

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DI OGGI POMERIGGIO IN PROVINCIA

I Carabinieri della Stazione di Cellole, nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, eseguito unitamente a personale del nucleo cinofili di Pontecagnano, hanno tratto in arresto in flagranza per detenzione ai fini di spaccio Mingione Carmine classe 1968, del luogo, in atto sottoposto alla misura della sorveglianza speciale di p.s. con obbligo di soggiorno. Nella circostanza i militari dell’Arma, a seguito della perquisizione domiciliare, hanno rinvenivano 3 grammi di cocaina suddivisi in 4 “ovuli” e 2 bilancini di precisione. L’uomo, durante il controllo, al fine di disfarsi di n. 3 “dosi”, spintonava i militari che, nonostante fossero rovinati a terra, riuscivano a bloccarlo recuperando lo stupefacente. La droga rinvenuta ed i bilancini di precisione sono stati sottoposti a sequestro. Nel contesto il Mingione è stato quindi deferito per resistenza, violenza e lesioni a p.u.. Inoltre è risultato provvidenziale l’intervento dei Carabinieri, in quanto l’uomo ha poi accusato un forte dolore al petto al punto da richiedere il trasporto presso il locale ospedale dove il personale medico ha riscontrato un principio di infarto molto probabilmente causato dall’assunzione dello stupefacente. L’arrestato, quindi, è stato trattenuto presso l’ospedale in regime di detenzione domiciliare.

FEDERICO CAFIERO DE RAHO IL CRY FREEDOM DELLA DDA DI NAPOLI

Egregio Procuratore
Dopo aver letto qualche riga sui giornali regionali e nazionali sul suo trasferimento alla Dda di Reggio Calabria come procuratore capo della Dda , non posso non esimermi da scrivere qualche frase per ricordare come e in che modo ha trasmesso quel grido di libertà alla gente . Lei è stato il superstite , così lo avevo chiamato in uno dei miei articoli su un quotidiano provinciale all’’indomani della sentenza di primo grado del processo Spartacus , di una procura Dda di Napoli che aveva iniziato ad occuparsi del malaffare della criminalità organizzata insieme ad altri 4 pm . Lei è stato quello , che con la signorilità e l’educazione da persona perbene  che la contraddistingue, è riuscito a chiudere in primo grado quel processo che in molti davano per interminabile . Lei è riuscito addirittura con l’umiltà da vero servitore dello stato , così come lo sono stati negli anni passati coloro che sono l’emblema dei gridi di libertà della gente comune Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, lo ha fatto in Campania ed in provincia di Caserta. La sua entrata umile ed addirittura senza scorta e soltanto con l’autista in quella aula bunker costruita apposta per il processo di alta criminalità organizzata presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere, hanno testimoniato fino alla sentenza di primo grado con che distacco il processo veniva trattato anche a livelli nazionali , poi tutti fuori quando la sentenza e le motivazioni sono state rese pubbliche . Ma il lavoro capillare svolto durante il processo , io sono entrato in seconda battuta e sono stato presente a circa 250 udienze compreso la sentenza di primo grado , è stato capito dopo quando si leggeva ciò che aveva scritto il giudice a latere Lello Maggi che insieme al presidente Catello Marano aveva concluso il processo stendendo la sentenza storica. Lei è stato il giudice inquirente pronto a prendersi onori , glorie ma anche ripensamenti su soggetti a cui archiviava le posizione in ordine al reato ascritto. Lei ha fatto capire molte cose, ma soprattutto a me che sono scivolato su una buccia di banana spinto da qualcuno  e Lei mi ha dato la forza di ricominciare porgendo l’altra guancia in quanto l’altra me l'avevano sporcata, perché  caduto sulla buccia di banana. Il suo ricordo rimarrà indelebile, perché quando ha capito che si poteva sconfiggere il malaffare ha ideato delle squadre di pm pronti a sacrificarsi per sconfiggere la camorra, peccato però che nella pubbliche amministrazioni si tende sempre a camminare da soli .

In culo alla balena Procuratore e spero che non si dimenticherà .

Con profondo rispetto e stima

Prospero Cecere



mercoledì 30 gennaio 2013

AVVOCATI PALAZZI E TRIBUNALI - PERCHE' LA CATEGORIA VIENE TRATTATA COME PEZZA DA PIEDE ?? - C'è QUALCOSA CHE NON VA NEL CONSIGLIO DELL'ORDINE ??

Avvocati di Santa Maria Capua Vetere sempre più in basso . La notizia è circolata già da diverso tempo , ma soltanto oggi si è saputo . Con le nuove direttive  del tribunale di Santa Maria Capua  Vetere l’ufficio Unep  di Caserta è aperto al pubblico ed ai professionisti soltanto nei giorni dispari , Lunedì , Mercoledi e Venerdi dalle ore 8,30 alle ore 10,30. Per  questi nuovi orari gli avvocati e per giunta il consiglio  dell’ordine degli avvocati di Santa Maria Capua Vetere non ha informato gli iscritti tramite una pubblicazione ne un avviso . La cosa ha fatto imbestialire qualche avvocato che guarda caso si è recato a Caserta e non sapendo  che era cambiato tutto ha fatto delle dimostranze proprio con qualche membro del consiglio dell’ordine che addirittura è caduto dalle nuvole affermando che non ne sapeva niente di questo cambio di orario . Ma non contento di ciò  addirittura si è saputo che ci sono stati problemi anche sugli atti esenti. Ma non finisce qui, perché  alcuni avvocati sono dovuti rimane fuori dalla sede dei giudici di pace di Caserta  in quanto il palazzo anche per i professionisti apriva alle ore 9,00  , viceversa , al palazzo di giustizia di Santa Maria Capua Vetere,  soltanto gli avvocati possono già entrare prima delle nove.  Evidentemente se questi problemi ci sono stati c'è qulacosa che non va nella squadra del consiglio dell'ordine  degli avvocati

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DI OGGI

 I Carabinieri della Stazione di Gricignano di Aversa hanno tratto in arresto in flagranza di reato Sylla Zana Daouda, originario della Costa d’Avorio, classe 1969, domiciliato in Gricignano di Aversa, in atto sottoposto arresti domiciliari. I militari operanti, durante l’espletamento del controllo delle persone sottoposte al regime degli arresti domiciliari, riscontravano l’assenza dell’uomo, rintracciandolo fuori dalla propria abitazione sulla pubblica via. L’arrestato veniva risottoposto nuovamente agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

I Carabinieri della Stazione di Mignano Montelungo unitamente a personale dell’A.S.L. e del N.A.S. di Napoli, in Galluccio, nell’ambito di un predisposto servizio finalizzato alla prevenzione e repressione di reati contro la salute pubblica, hanno deferito in stato di libertà per reato di esercizio dell’attività di Odontoiatra in assenza dell’ autorizzazione sanitaria D.D.P. classe 1955, del luogo, medico dentista.

Nella circostanza l’uomo veniva sorpreso ad esercitare la professione di medico dentista, all’interno dello studio in suo uso, sprovvisto delle prescritte autorizzazioni e carente nelle condizioni igienico-sanitarie. Il locale adibito a studio medico ufficio e le apparecchiature ivi presenti sono state sottoposte a sequestro.





RIPRENDIAMOCI LA NOSTRA TERRA - INTERVENTO DI ROSARIA CAPACCHIONE

“Una campagna elettorale porta a porta, strada per strada, per raccogliere le vostre idee e le vostre proposte da portare con me al Senato e fare dell’Italia un paese migliore. E’ un impegno che ho preso con quanti, negli anni trascorsi raccontando le storie della mia terra, hanno voluto seguirmi, dandomi fiducia e incoraggiandomi. E’ un impegno che manterrò a qualunque costo e per il quale, se vorrete, sarà ben accetto un piccolo contributo a sostegno della campagna elettorale. Con una promessa: tutto avverrà nella massima trasparenza. Saprete in presa diretta, con un dettagliato bilancio settimanale, come sarà speso ogni centesimo che sarà inviato. E quanto rimarrà in cassa sarà destinato a un’iniziativa per i giovani, disoccupati e studenti: una borsa di studio annuale che premierà il miglior progetto per il riutilizzo a fini sociali e produttivi di un terreno bonificato o confiscato”.

Vi Ringrazio

Rosaria Capacchione

DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Si inoltra una nota stampa del presidente del consiglio comunale, Dario Mattucci, in merito all’ultima seduta del civico consesso.
“Sostengo pienamente e difendo da sempre il diritto di tutti i consiglieri comunali a ricevere risposta alle proprie interrogazioni, così come stabilisce il Testo Unico degli Enti Locali. A conferma di tale principio, la presidenza del consiglio, oltre ad esprimersi più volte in tal senso, ha prodotto ben due atti, il primo a maggio e il secondo a dicembre 2012, per sollecitare le risposte della giunta comunale ai consiglieri interroganti, a garanzia delle prerogative e delle funzioni dell’intero consiglio comunale. La convocazione dell’ultima seduta di question time è avvenuta per onorare l’impegno assunto con gli stessi consiglieri della minoranza, che ne avevano legittimamente richiesto la celebrazione, in occasione del primo consiglio del nuovo anno. A tutela del diritto dei consiglieri di vedere evase le proprie istanze, provvederò pertanto a formalizzare un nuovo sollecito, per richiamare la giunta al puntuale e completo adempimento di quanto prescritto, nel rispetto dell’assemblea elettiva della città”.

CLINICA “SANTA MARIA DELLA SALUTE”, IL SINDACO DI MURO CHIEDE UN TAVOLO URGENTE IN PREFETTURA PER SUPERARE LA CRISI

Il sindaco Biagio Di Muro ha chiesto alla prefettura la convocazione urgente di un tavolo di confronto con l’Inps per affrontare la delicata situazione riguardante la casa di cura “Santa Maria della Salute”.

L’obiettivo è riuscire a sbloccare la liquidità dell’azienda al fine di consentire il pagamento degli stipendi arretrati ai dipendenti, alle prese con notevoli difficoltà a causa dei persistenti ritardi.

In particolare, la direzione aziendale lamenta il blocco degli incassi da parte dell’Asl di Caserta, dovuto a un debito contributivo nei confronti dell’Inps (peraltro in corso di appianamento con un rientro rateale). Il blocco imposto dall’istituto previdenziale e l’eventuale ricorso alternativo al pagamento sostitutivo da parte dell’Asl di Caserta – fanno notare i vertici della casa di cura – “toglierebbero all’azienda la liquidità necessaria a fronteggiare le spese correnti”.

“Si tratta – dichiara il sindaco Di Muro – di una situazione delicata sotto il profilo della stabilità economica delle circa ottanta famiglie dei dipendenti, ai quali vanno aggiunti i circa quaranta liberi professionisti operanti nella struttura: a tutti loro va data una risposta immediata. Ma è una situazione delicata anche sotto il profilo della permanenza di un importante presidio di salute in città. E’ per questi motivi che ritengo urgente un tavolo di confronto in prefettura per risolvere, in tempi rapidi, la situazione di crisi della casa di cura”.



SANTA MARIA CV - PROGETTO SICUREZZA URBANA, IN ARRIVO 180MILA EURO

Tempi brevi per il via libera al progetto “sicurezza urbana” promosso dall’amministrazione comunale di Santa Maria Capua Vetere.
L’esecutivo di Palazzo Lucarelli, guidato dal sindaco Biagio Di Muro che si è recato personalmente a Napoli con l’assessore alla Viabilità Carlo Russo, ha infatti ottenuto dalla Regione Campania ampie rassicurazioni sull’imminente sblocco dei fondi (pari a circa 180mila euro) destinati agli interventi per la messa in sicurezza di importanti strade cittadine.
Subito dopo il “disco verde” alla variante dei progetti, la giunta comunale approverà il programma delle opere e il conseguente bando di gara per i lavori.
Gli interventi riguarderanno la rotonda e i passaggi pedonali sicuri in viale Giovanni Paolo I, la messa in sicurezza di via Capua nel tratto in prossimità dell’arco di Adriano, la sistemazione dell’incrocio tra via dei Romani e via Spartaco, nonché altri punti critici per la circolazione veicolare.
“L’amministrazione comunale – spiega il sindaco Di Muro – mantiene alta l’attenzione sui problemi della viabilità e della sicurezza stradale. Abbiamo ottenuto dagli uffici regionali un impegno concreto a velocizzare i tempi affinché questi interventi possano essere cantierizzati nel più breve tempo possibile”.

“GRAZIE … DEL LAVORO CHE STATE FACENDO … NOI CASALESI ONESTI CREDIAMO NEL CAMBIAMENTO GRAZIE”.

1. Questa mattina i Carabinieri di Casal di Principe hanno trovato a pochi metri dalla Caserma in via Vaticale, un cartello affisso ad un muro. La scritta, apposta verosimilmente nel corso della notte, recava il seguente testo: “GRAZIE … DEL LAVORO CHE STATE FACENDO … NOI CASALESI ONESTI CREDIAMO NEL CAMBIAMENTO GRAZIE”. Ovviamente le parole sono un chiaro riferimento all’attività svolta dall’Arma di Casal di Principe ed in particolare alle operazioni di servizio portate a termine negli ultimi tempi. Si ricorda ad esempio l’arresto di Carmine SCHIAVONE eseguito lo scorso 21 gennaio, l’ordinanza nei confronti di due affiliati al “clan dei casalesi”, ritenuti responsabili dell’omicidio di ZIPPO Raffaele, commesso il 03.12.2001 in Casal di Principe, che hanno seguito di pochi giorni le precedenti operazioni volte alla cattura di mandanti ed esecutori di altrettanti eventi che nel 2001 videro l’uccisione di PANARO Francesco e nel 2008 il tentato omicidio di CIRILLO Alessandro e LETIZIA Giovanni.

L’attenzione poi dei Carabinieri, costantemente diretti e coordinati dalla DDA partenopea e dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, è stata rivolta anche nei confronti di altri affiliati al clan dei casalesi che il 17 gennaio sono stati destinatari di un decreto di fermo per estorsione ai danni di imprenditori dell’agro aversano. Si potrebbero aggiungere anche altri successi che lo Stato sta ottenendo in quei territori, ma l’Arma continuerà a rispondere con altrettanti colpi nei confronti della criminalità comune ed organizzata soprattutto con la collaborazione dei cittadini che in questo momento storico stanno credendo sempre più nelle Istituzioni. Si auspica quindi che la continua e costante partecipazione della comunità possa dare quel quid in più nella già efficace azione preventiva e repressiva che viene posta in essere quotidianamente dall’Arma dei Carabinieri.

GF ECCO LO STRALCIO DELLA RELAZIONE LETTA IN OCCASIONE DEL'ANNO GIUDIZIARIO IL 26 GENNAIO 2013 SPICCA IL COMANDO DI CAPUA

La Compagnia di Capua, dal mese di febbraio 2011, conduce indagini delegate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere (operazione “Mister Toys”), concernenti 36 soggetti economici e 44 persone fisiche, coinvolti in una frode “carosello”, nell’ambito della quale risultano complessivamente movimentate fatture per operazioni inesistenti per oltre 100 milioni di euro.

Finora, sono state concluse quattro verifiche fiscali nei confronti di tre ditte individuali ed 1 società di capitali, in esito alle quali sono stati:

 contestati complessivamente elementi positivi di reddito non dichiarati pari ad oltre 51 milioni di euro ed un’I.V.A. dovuta di circa 10 milioni di euro;

 segnalati all’A.G. 6 soggetti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale ed altri reati tributari.


Reati contro la Pubblica Amministrazione (cfr. sub 8. dell’annesso riepilogo statistico).

L’impegno nelle indagini in materia di reati contro la Pubblica Amministrazione, e quelle direttamente connesse, su delega della Magistratura contabile, per danni erariali, è sempre crescente da parte di tutti i dipendenti Comandi Provinciali.

All’esito di tali investigazioni, che vedono coinvolti funzionari e dirigenti tanto di Amministrazioni dello Stato che degli Enti locali, ad ogni livello, sono stati denunciati 797 responsabili, 104 dei quali tratti in arresto, e sequestrati beni e valori per oltre 372 milioni di euro.

La principale operazione in questo settore (convenzionalmente denominata “Bad Iron”), caratterizzata come ogni attività del Corpo dalla trasversalità ed abbracciante, quindi, plurimi settori illeciti, è stata condotta dal Nucleo di Polizia Tributaria Napoli, nell’ambito di indagini delegate dalla D.D.A. partenopea finalizzate ad accertare condotte di reimpiego/riciclaggio di proventi illeciti, fittizia intestazione della titolarità di beni, legami con la criminalità organizzata e plurimi episodi corruttivi nei confronti di funzionari pubblici, connesse all’anomala operatività del gruppo imprenditoriale “Ragosta” . In data 19 marzo 2012, il Reparto ha:

 eseguito 59 misure cautelari personali, (di cui 22 in carcere, 24 ai domiciliari e 13 divieti di dimora), nei confronti di esponenti del clan “Fabbrocino”, imprenditori, giudici tributari, funzionari ed impiegati presso la Commissione Tributaria Provinciale di Napoli, nonché pubblici funzionari , in ordine ai reati di concorso esterno in associazione camorristica, riciclaggio e reimpiego di proventi illeciti, associazione per delinquere, corruzione in atti giudiziari, con l’aggravante di cui all’art. 7 della legge 203/1991, per aver agevolato il cennato clan;

 sequestrato, in esecuzione di apposito provvedimento dell’A.G., 817 unità immobiliari, 146 beni mobili registrati, quote societarie e disponibilità finanziarie, per un valore complessivo di oltre 1 miliardo di euro .




BOXE MONDIALE A CASERTA - IL 2 FEBBRAIO AL PALAMAGGIO' CON CLEMENTE RUSSO

Dolce & Gabbana Italia Thunder Vs British Lionhearts

“Cerimonia del peso”

al Centro Commerciale Campania

Marcianise (Caserta)

VENERDI 1 FEBBRAIO ORE 15.00



Si terrà in Piazza Campania, presso il Centro Commerciale Campania di Marcianise (Ce), alle ore 15 di venerdì primo febbraio l’atteso prologo dell’incontro di pugilato “Dolce & Gabbana Italia Thunder” Vs “British Lionhearts”, con la classica cerimonia del peso che vedrà sulla bilancia i pugili campani e quelli inglesi.

Tornano quindi nella loro terra, ancora da protagonisti, i plurimedagliati pugili di Marcianise: Domenico Valentino (peso leggero, 61 Kg), Vincenzo Mangiacapre (peso medio, 73 Kg) Clemente Russo (peso massimo, +91 Kg). Con loro, Riccardo D’Andrea (peso super leggero, 54 Kg) e per i medio massimi, il campione algerino Abdelhafid Benchabla (85 Kg) che completerà la fortissima formazione.

Gli incontri si svolgeranno il giorno dopo al Palamaggiò di Castelmorrone (Caserta) dalle 20 e 30, e sono valevoli per la settima giornata del World Series of Boxing, con il patrocinio della Provincia e del Comune di Caserta.

Si tratta di un vero e proprio scontro diretto, dato che il team italiano, campione del Mondo in carica, è secondo nel girone B, con un solo punto di vantaggio sui britannici.



Il World Series of Boxing è il campionato mondiale a squadre di pugilato, e in questa competizione l’idolo locale Clemente Russo, che nel Centro Commerciale Campania di Marcianise, girò alcune scene del suo film “Tatanka”, è ancora imbattuto con un record di 16 a 0.

Gli atleti protagonisti della cerimonia del peso di venerdì, a seguire, saranno a disposizione dei media, incontreranno i fan e firmeranno autografi sempre nello spazio di Piazza Campania.



Per gli utenti della Campania Key, la fidelity card del Centro Commerciale Campania saranno messi a disposizione 45 biglietti per gli incontri di sabato 2 che potranno essere ritirati presso il box informazioni a fronte di 200 punti (bordo ring) e 100 punti (anello parterre).

L’evento sarà trasmesso in diretta su Sky Sport















CASERTA. IMPOSIZIONE DI GPL IN BOMBOLE: 5 ARRESTI DEI CARABINIERI.

Nelle prime ore della mattinata odierna, ad epilogo di una indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia, i Carabinieri della Compagnia di Capua hanno dam esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall`Ufficio GIP presso il Tribunale di Napoli nei confronti di 5 persone. di cui uno affiliato al clan “dei CasaIesi" -fazione riconducibile alla famiglia PAPA, operantee nell’agro Caleno e in una l`alto casertano, ritenuti responsabili. a vario  titolo, di tentata estorsione in concorso (art.. 56.110. 629 ap.}, con l’aggravante del metodo  mafiso (arr. 7 L. 203/91). L’indagine, condotta dalle Stazioni Carabinieri di Pietramelara (CE) e Vairano Scalo (CE), attraverso intercettazioni telefoniche, servizi di osservazione e attività di polizia giudiziaria svolta dal mese di giugno 2012 al successivo mese di ottobre, ha consentito di documentare come  uno degli indagati, titolare di una ditta  per la distribuzione del gpl in bombole nei  comuni dell‘alto casertano, in concorso  con altri soggetti, ha cui alcuni suoi dipendenti ed un affiliate al "clan dei ‘ casalesi" — fazione riconducibile al boss PAPA Giuseppe - con più azioni criminose, costringevano i titolari di altre ditte operanti   nello stesso settore, dirette cancorrenti, a non operare in tutti  i Comuni dell`alto casertano, al fine di procurarsi l’ingiusto profitto di operare in regime di assoluto monopolic; gli indagati non disdegnavano di fermare per strada le vittime e di picchiarle brutalmente, minacciando di usare armi da fuoco e di incendiare le loro attività ,

martedì 29 gennaio 2013

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DI OGGI IN PROVINCIA



I Carabinieri della Stazione di Frignano, durante il servizio di perlustrazione, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per evasione Simoniello Andreana, classe 1992,  residente in Capodrise, in atto sottoposta agli arresti domiciliari in Villa Di Briano, con precedenti di polizia. I militari operanti, durante l’espletamento del controllo del territorio, sorprendevano la donna fuori dalla propria abitazione senza giustificato motivo. L’arrestata è stata nuovamente sottoposta agli aa.dd. presso la propria abitazione in attesa della celebrazione del rito direttissimo1.    I militari dell’Arma di Pignataro Maggiore, coadiuvati dai Carabinieri del N.A.S. di Caserta, hanno deferito in Stato di Libertà G. V., classe 72, titolare di uno studio odontoiatrico, sito alla via Borrelli. I Carabinieri, a seguito di un controllo effettuato presso quella struttura, hanno constatato che per la stessa non era mai stata rilasciata l’autorizzazione sanitaria prescritta dalla normativa in riferimento. Il locale adibito a studio medico, di circa 100 mq e del valore commerciale di circa 250.000,00 euro è stato sottoposto a sequestro.
 1.   I Carabinieri della Stazione di Macerata Campania hanno arrestato per evasione D’AMICO Giuseppe classe 1982 del posto. Lo stesso, già agli arresti domiciliari dal 10 dicembre 2012 per il reato di “furto, è stato sorpreso dai militari dell’Arma fuori dalla propria abitazione senza la prescritta autorizzazione. L’arrestato è stato sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

2.    I Carabinieri della Stazione di Cellole al termine accertamenti effettuati unitamente al personale del servizio veterinario della ASL di Sessa Aurunca e Santa Maria Capua Vetere hanno deferito in stato di libertà, per il reato di furto C.B. classe 52, agricoltore. L’uomo presso la propria azienda agricola denominata ubicata in Cellole, custodiva in area recintata un cane di razza pitt bull, oggetto di furto denunciato in data 24.01.2013 presso l’Arma di Villaricca. L’animale è stato restituito all’avente diritto. Nel medesimo contesto i militari hanno proceduto al sequestro amministrativo di numerosi animali presenti, tra cui 5 cavalli e 16 cani, poiché non in possesso delle prescritte autorizzazioni.

3.    I Carabinieri di Cellole unitamente a personale dell’ufficio tecnico, a conclusione accertamenti, hanno deferito in stato di libertà C.P. classe 1944, imprenditore, poiché aveva realizzato, all’interno della propria ditta ubicata in quella località Quintola un manufatto in cemento armato destinato alla macinazione di cemento, per un totale di 3.526 metri quadrati circa, senza la prescritta autorizzazione. Lo stabile, del valore complessivo di euro 2.000.000,00 è stato sottoposto a sequestro.

4.   I Carabinieri della Stazione di Marcianise  hanno deferito in stato di libertà per il reato di furto aggravato 3 ragazze di origini napoletane, di cui due minorenni, poiché le predette, poco prima, venivano sorprese mentre rubavano vari capi d’abbigliamento per un valore complessivo di euro 850,00 circa all’interno del negozio denominato “Zara” ubicato presso il centro commerciale “Campania”. Le tre giovani infatti state notate da personale del servizio di vigilanza oltrepassare le barriere antitaccheggio del negozio, dopo aver celato indosso quanto trafugato.

SANTA MARIA CAPUA VETERE - IL PUNTO DI GAETANO RAUSO


Un’amministrazione irrispettosa ed impreparata.
Dopo tanti mesi di un silenzio assordante, incalzato dalle reiterate richieste, il Presidente del Consiglio ha convocato il Question Time, durante il quale si aspettavano delle risposte alle interrogazioni  o interpellanze presentate da uno o più consiglieri per conoscere il perché dell’operato della maggioranza che governa(per così dire) la città.
Il question time, voluto proprio da Mattucci quando era all’opposizione di Giudizianni, è stato un vero fallimento ed ha denotato l’assoluta impreparazione e la mancanza di rispetto che questa maggioranza , difronte a domande che le erano state rivolte, anche quasi un anno e, nonostante lo Statuto preveda la risposta scritta entro un mese, non hanno avuta alcuna risposta nel Consiglio.
Tutto ciò è irrispettoso nei confronti della minoranza e di tutta la città ed emblematico dell’assoluto disinteresse verso quei valori che dovrebbero caratterizzare ogni amministrazione, almeno decente.
Il Presidente del Consiglio, a cui va la mia solidarietà, non per il suo operato, ma per la figura barbina che ha fatto nella sua qualità di garante dei diritti di Consiglieri Comunali, così come è stato da me difeso da attacchi strumentali, oggi è invitato a rassegnare le dimissioni per conservare quella dignità che è stata sempre una qualità che lo ha contraddistinto e, con  il permanere in questa maggioranza, rischia di perdere completamente. 
Gaetano Rauso, consigliere UDC.

ZINZI: “SULL’AEROPORTO DI GRAZZANISE ATTEGGIAMENTO SCHIZOFRENICO DEL MINISTRO PASSERA”.




“Leggo con grande stupore che l’aeroporto di Grazzanise, in base a quanto previsto dal Piano nazionale per lo sviluppo aeroportuale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, non sarà più realizzato. Si tratta di un atto di indirizzo del tutto fuori luogo il cui iter va bloccato in sede di Conferenza Stato-Regioni. L’atteggiamento del ministro Passera su questa vicenda è stato schizofrenico, con l’aeroporto di Grazzanise che si è trasformato da infrastruttura di importanza strategica ad inutile scalo da non realizzare”. A dichiararlo è stato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi.
“A questo punto – ha aggiunto Zinzi – la priorità è bloccare sul nascere questa infelice proposta, che non tiene conto di quanto sia fondamentale la realizzazione dell’aeroporto di Grazzanise, che deve diventare lo scalo più importante del Mezzogiorno d’Italia, assorbendo anche il traffico di Capodichino, struttura ormai inadeguata e pericolosa e sulla quale è impensabile investire ancora per cercare inutilmente di adeguarla. Il nostro obiettivo – ha concluso il presidente della Provincia di Caserta – non sarà solo bloccare questa operazione di Passera, ma sensibilizzare il nuovo Governo sulla necessità di puntare su un’infrastruttura di enorme rilevanza per la provincia di Caserta, la Campania e tutto il Meridione”.

GUARDIA DI FINANZA DI CASERTA - INTENSIFICATA L’ATTIVITÀ DI CONTROLLO DEL TERRITORIO NELLA ZONA DEL MATESE NUMEROSE LE VIOLAZIONI ACCERTATE PER INOSSERVANZA DELLE NORME DEL CODICE DELLA STRADA


Nell’ambito delle attività di controllo del territorio finalizzate alla prevenzione e contrasto all’evasione fiscale, nonché alle violazioni economiche e finanziarie, i militari della Tenenza di Piedimonte Matese hanno dato un “giro di vite” alla sicurezza del traffico stradale, eseguendo numerosi accertamenti diretti al rispetto delle norme del codice della strada.
Pattuglie di finanzieri si sono appostate lungo le più importanti arterie stradali dei Comuni matesini, effettuando oltre 70 controlli nei confronti dei conducenti e degli autoveicoli in circolazione. Numerose le violazioni al codice della strada riscontrate, per le quali sono state elevate sanzioni per un importo complessivo superiore a 6 mila euro. Sono state sequestrate quattro autovetture sprovviste di copertura assicurativa obbligatoria e nei confronti dei guidatori sono stati elevati altrettanti verbali, che prevedono il pagamento di una sanzione amministrativa che va da un minimo di 841 ad un massimo di 3.366 euro.
Nell’ambito degli stessi controlli è stato fermato un soggetto trovato in possesso di “hashish”, che è stato segnalato alla competente Prefettura per i provvedimenti di competenza, quale assuntore di sostanze stupefacenti.
L’attività di servizio condotta dalla Guardia di Finanza nello specifico comparto operativo concorre con quella delle altre Forze di Polizia ed è volta ad affermare la legalità sul territorio. Ciò in linea con i costanti indirizzi della locale Prefettura, per garantire la sicurezza stradale e l’incolumità dei cittadini.

SCUOLA PICIERNO (PD): MONTI E' IL CLONE UFFICIALE DI BERLUSCONI, PRIMA DICHIARA E POI SMENTISCE


“Monti è oramai il clone ufficiale di Berlusconi. La vicenda delle vacanze scolastiche da tagliare dimostra quanto al professor Monti piaccia prima spararle grosse, per attirare l'attenzione della stampa, e poi smentire il giorno dopo. Una pratica già vista infinite volte in questi anni, proprio da parte di Berlusconi.”. Lo dichiara Pina Picierno, deputato uscente del Partito Democratico, e candidata alla Camera per Campania 2.


“La scuola italiana ha molti problemi che dovranno essere un tema centrale del prossimo governo, dalle carenze infrastrutturali, alla carenza di personale, fino ai problemi delle scuole di periferia, spesso veri presidi di legalità in terre di confine. il nostro impegno sarà per rafforzare il sistema di istruzione italiano, e garantire l'accesso alla formazione a tutti.”.


lunedì 28 gennaio 2013

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DI STAMANE

In Casagiove (CE), i Carabinieri della locale stazione  hanno proceduto all’arresto, per danneggiamento aggravato, furto e violenza a pubblico ufficiale, del tossicodipendente del posto  Lombardi Antonio, cl.1989. Il predetto, dopo aver asportato alcuni monili in argento dall’appartamento dei propri genitori si chiudeva in casa ed all’arrivo dei militari dell’Arma lanciava vari oggetti dalla finestra colpendo, con uno di questi, l’autovettura di servizio della Stazione di Casagiove e causandone la rottura del finestrino anteriore sinistro. Successivamente, il tossicodipendente tentava di darsi alla fuga venendo però bloccato dai Carabinieri e da personale dei Vigili del Fuoco di Caserta, nel frattempo fatti intervenire sul posto. Nella circostanza, al fine di evitare la cattura, il Lombardi colpiva al capo uno dei militari operanti che riusciva, comunque, ad arrestare la sua corsa. L’uomo è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria  Capua Vetere a disposizione della competente

Furto alla “Quarto Calcio Legalità”: Capacchione, martedì in visita allo stadio comunale “Giarrusso”, chiede alla Regione la videosorveglianza

Napoli. “Siamo di fronte non ad un semplice atto vandalico, ma un chiaro messaggio contro uno dei simboli della legalità”. Così la giornalista anticamorra, Rosaria Capacchione, capolista al Senato del Partito Democratico, si esprime in merito all’ennesimo raid avvenuto, nella notte tra sabato e domenica, all’interno dello stadio comunale “Castrese Giarrusso” di Quarto, dove almeno quattro persone si sarebbero introdotte nella segreteria del club asportando trofei e coppe vinte dalla squadra antiracket. La giornalista, che già in passato si era occupata della “Nuova Quarto Calcio Legalità”, si recherà martedì 29 gennaio, alle ore 14,30, allo stadio comunale per assistere all’allenamento della formazione calcistica. “Sarò presente non solo per manifestare la mia solidarietà al presidente Luigi Cuomo – dichiara Capacchione – ma soprattutto per tenere i riflettori accesi su una vicenda inquietante, poiché non è un classico furto di oggetti di valore economico ma di premi e trofei che testimoniano il valore morale del club nella lotta alla criminalità organizzata e i risultati ottenuti dalla squadra, che sta disputando un eccellente campionato”. “Sconcerta, però, – continua la candidata al Senato – l’assoluta assenza di sostegno istituzionale alla Nuova Quarto Calcio. Mi riferisco al sostegno concreto, non alle parole di solidarietà che mai nessuno ha negato a nessuno. Mi riferisco, cioè, alla mancanza di iniziative concrete, come l’installazione di telecamere per la videosorveglianza che la Regione potrebbe acquistare con i fondi che l’Unione Europea ha stanziato nell’ambito dei progetti per la sicurezza. E invece, al quarto raid in cinque mesi, nessuna iniziativa è stata intrapresa”. “Pertanto, – conclude Capacchione – mi farò promotrice di iniziative concrete tese ad arginare i tentativi dei clan di destabilizzare il territorio per favorire il prosieguo delle loro attività illecite. Un fenomeno che, purtroppo, nonostante l’impegno delle forze dell’ordine, continua ad affiggere la stragrande maggioranza delle persone perbene di questi territori”.

SHOAH, CONCLUSO IL "SIT-IN DELLA MEMORIA" IN PIAZZA UMBERTO I



Si è conclusa domenica 27 gennaio 2013 la 24 ore del "sit-in della memoria" dell'Associazione Culturale "La Città del Sole" in occasione della commemorazione della Shoah, iniziata nel pomeriggio di sabato 26. Sarebbe riduttivo e generalizzato definire l'iniziativa un successo, in quanto non si è trattato di un semplice "evento", organizzato e messo in scena.

Dopo 11 anni di esperienze di ricordo attraverso arte, musica, pittura e cinematografia, il collettivo de "La Città del Sole" non può che sentirsi entusiasta e arricchito per aver dato vita ad un momento di riflessione e condivisione inedito. Realizzare uno spazio simbolico di memoria nel pieno centro storico, con fuochi, letture e sculture, e non abbandonarlo mai, neppure durante la notte, non è cosa da poco.

In piazza Umberto I a Pignataro Maggiore si è assistito a qualcosa di nuovo ed eclatante, e lo si è sentito da più parti della comunità; così come è stato inaspettato dialogare di olocausto, dittature, fascismo e nazismo, insieme a ragazzi e adulti stretti intorno ad un fuoco anche nelle ore più fredde e notturne della giornata.

Il gruppo dell'associazione, forte del suo carattere fortemente intergenerazionale, non ambiva ad altro, se non a sensibilizzare i diversi strati della società civile con un'installazione, che creasse un momento di confronto e riflessione sia individuale e intimista che collettivo.

E in un momento storico in cui i malesseri sociali si fanno sempre più pesanti, e rimandano ad epoche buie della storia contemporanea, è fondamentale avere la consapevolezza culturale che quei tragici episodi non sono così lontani da noi, e che la valorizzazione della memoria è uno dei più incisivi strumenti di un senso comune.

Ufficio Stampa

Associazione Culturale "La Città del Sole"

domenica 27 gennaio 2013

SANTA MARIA CV STRISCIA .....LA CAZZATA CARO SINDACO E CONSIGLIERI COMUNALI DI SANTA MARIA CAPUA VETERE VI SCRIVO ……

Io non so chi è stato a scrivere questa nota sul Corriere del Mezzogiorno supplemento regionale del Corriere della Sera nella pagina “Agenda” visibile via internet, ma una cosa è certa il collega che ha scritto non è stato controllato e ha offeso , per modo di dire, la storia e la cultura Sammaritana . Ed adesso vi spieghiamo il perché. Sulla pagina visibile cliccando all’indirizzo sottostante , se non l’hanno cancellato, pubblicando la descrizione dello spettacolo di Tony Servillo si evince : “ Il Teatro Garibaldi di Caserta il 27 gennaio 2013 si presta ad ospitare il grande attore Tony Servillo…” Ohibò!! Ma come il Teatro Garibaldi non si trova a Santa Maria Capua Vetere, ma nessuno conosce la storia risorgimentale della città ?? E’ certamente un affronto a Voi sindaco e consiglieri comunali i quali invece di controllare cosa si dice sulla città pensano a giocare a zicchinetta compreso Voi !!

SANTA MARIA CV - TEATRO GARIBALDI - TONY SERVILLO – IL FENOMENO DEL TERZO MILLENIO .


Fenomeno!! Così è stato apostrofato da un affezionato del pubblico presente ieri sera al Teatro Garibaldi di Santa Maria ( e non di Caserta, così come abbiamo letto sul sito del Corriere del mezzogiorno il supplemento del Corriere della Sera di cui ne riportiamo il link della pagina agenda ). Ieri sera Tony Servillo casertano doc vissuto e pasciuto fra i meandri del centro storico di Caserta, quando alla fine degli anni settanta calcava il palcoscenico di quel Teatro Comunale tetro ed obsoleto, poi rimesso a nuovo soltanto negli anni novanta quando ancora Caserta poteva vantare di una produttività di reddito alquanto buona, è stato il vero fenomeno della drammaturgia napoletana . Un percorso che ha suscitato nel pubblico un grande ricordo alle vere origini di una storia letteraria che hanno cercato di far dimenticare . Ma i versi di Salvatore Di Giacomo, l’ironia di Eduardo De Filippo, le strofe di Ferdinando Russo e i ritratti veristi di Raffaele Viviani, fino alla voce contemporanea di Enzo Moscato e Mimmo Borrelli hanno incantato il pubblico con quella cultura partenopea del novecento contemporaneo. Quell’anima che racchiude per certi versi la psicologia napoletana che alterna il triste alla felicità, dalla vita popolare a quella della famiglia a quelle indole quanto mai veritiere attraverso filastrocche teatrali che nel mondo contemporaneo sono il pane quotidiana ancora oggi di alcuni popolani napoletani come descritti dagli autori. Ma Tony Servillo è il fenomeno del terzo Millennio poiché con una voce, anzi con duetti personificati, è riuscito a rendere una serata di teatro movimentata . “Un uomo solo è al comando della corsa” così un commentatore sportivo raccontava le gesta del grande Fausto Coppi , noi invece abbiamo un solo fenomeno sui palcoscenici dei teatri Napoletani e soprattutto della provincia di Caserta così come si è levata quella fra il pubblico : E lui di risposta “ Non sono un fenomeno, sono soltanto Tony”.


ECCO IL LINK CHE PARLA DEL TEATRO GARIBALDI DI CASERTA http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/caserta/teatri/333816_scheda.shtml

CASERTA - IMBROGLI, TRUFFE , PUTTANE ED ESTORSIONE PERCHE' IN CAMPGNA ELETTORALE NON SI PARLA DI QUESTO??

Sempre più imbrogli e sempre più truffe di ogni genere con il benestare di una politica che per certi versi rimane un miraggio nella fantasia di persone che desiderano una tranquillità che non avverrà mai più. Non è una massima, ma una constatazione di fatto che oggi più che mai si palpa sempre più nelle famiglie italiane. Il rovescio “della medaglia” però, è quel puttanizio che si consuma sempre di più nella città italiane e che rimane l’unica l’unica ancora di salvezza , se si vuole campare . In questo miscuglio pieno di insidie che giornalmente si consumano nelle nostre citta’ italiane , si allontana quella vita che in tutti noi è vista come un’ancora di salvezza. E’ il resoconto se pur negativo che le famiglie italiane pensano in questo frangente. Pagare l’IMI e poi sapere che una grande banca è stata salvata con i soldi della gente comune, mentre chi ce l’ha li ha portati già all ’estero in qualche banca che ha sede nei paradisi fiscali . Non mi stancherò mai di dirlo in Italia c’è un sistema studiato apposta per denigrare la gente comune , mentre chi, senza scrupoli, si permette il lusso di buttare a mare famiglie che cercano, anche facendo i salti mortali, sempre di più di mettere il piatto a tavola e che al massimo mangiano soltanto una volta al giorno saltando o il pranzo o la cena perché non hanno il sostentamento delò governo , mentre le banche, gli imprenditori che con fatture false o addirittura comprando merce nei paesi dell’oltre oceano senza nessun controllo . Basti pensare che con 20 mila euro un cittadino , che conosce i meandri dell’illecito, compra un container giacente presso un porto o un aeroporto e si apre un magazzino e dopo tre mesi sparisce con il guadagno del 300 per cento. Come non pensare ai falsi invalidi che hanno percepito ingenti assegni e hanno girato su e giù nella città senza essere nemmeno toccati, anche se in questi ultimi tempi i controlli si sono intensificati. Come nonn pensare al marulizio delle compagnie assicurative che hanno aumento la loro percentuale di guadagno facendo lievitare i costi alla gente comune. Come non parlare di persone che sono definiti coletti bianche , ma che in realtà giornalmente esagerano con estorsioni varie .

Perché in campagna elettorale in campagna elettorale non si parla di tutto questo ??

sabato 26 gennaio 2013

CASERTA - La politica del Nord sulla Campania buona .- ECCO ROSARIO GRAZIANO



1.       
Si rafforza sempre di più il vivaio politico dell'asse Tremonti – Maroni in provincia di Caserta che, invece, il chiacchiericcio locale cerca di ridurre solo in un gioco di numeri elettorali da accostare al furbetto politico di turno. Infatti, al grido di allarme lanciato  dal candidato al Senato della Repubblica Enzo Della Valle gli fà eco il collega di partito Rosario GRAZIANO, candidato alla camera dei deputati in una posizione di tutto rispetto della lista Lega Nord – Tremonti in Campania 2. Afferma Rosario GRAZIANO : “ Sono onorato di rappresentare due grandi personaggi politici quali Tremonti e Maroni nel collegio Campania 2 alla Camera dei Deputati della lista Lega Nord – Tremonti in quanto, ritengo, entrambi di altissimo spessore politico, istituzionale e umano. Anche il solo riflesso di entrambi è in grado di colmare il vuoto politico della attuale classe dirigente politica in Campania che è giunta al suo minimo storico dando voce anche a chi fino ad oggi era più conosciuto per squallide vicende personali che per il proprio impegno ed acume politico. Nonostante la mia giovane età non sono un neofita della politica, infatti molti mi conoscono per il mio impegno nella società ed in politica come le recenti elezioni amministrative che si sono tenute a S. Maria C.V. e a San Prisco ove ho riscosso degli ottimi risultati che, spero, di poterli confermare in questa tornata elettorale”. Ad una domanda ben specifica ci risponde senza ombra di dubbio :” Non conosco nessuno di questi signorotti della politica che cercano di mettere il cappello sulla sedia della nostra politica, posso solo confermare che il risultato elettorale che conseguirà la nostra lista alla Camera e al Senato sarà esclusivamente frutto di una serratissima campagna elettorale da parte mia e, spero, di tutti gli altri miei colleghi di partito”.
                                                                                             Rosario GRAZIANO