La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

venerdì 18 ottobre 2013

OPERAZIONE KAPPA - ESECUZIONE DEFINITIVA PER DONATO E MARIA CARNEVALE

I Carabinieri della Stazione di Marcianise hanno dato esecuzione al provvedimento definitivo per l’espiazione della pena nei confronti di CARNEVALE Donato cl. 70  e della sorella Maria cl. 68, entrambi di Marcianise, coinvolti nell’operazione “KAPPA” eseguita dal mese di marzo al mese di luglio 2007. In quell’occasione i militari avevano svolto un incessante attività investigativa  nei confronti di un sodalizio criminale dedito al traffico internazionale e spaccio di stupefacenti  operante in Marcianise e nella provincia di Caserta organico all’organizzazione criminale dei fratelli BELFORTE intesi  “Mazzacane” . Le attività d’indagine, suffragate da intercettazioni telefoniche e servizi di osservazione, pedinamento e controllo nonché dal sequestro di rilevanti quantitativi di stupefacente - kg. 78 di marijuana e kg. 8 di haschish – permisero di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti di 40 persone deferite all’A.G. per associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti e spaccio. Il sodalizio criminale dedito al traffico e spaccio internazionale di stupefacenti faceva capo a CAPPABIANCA Ferdinando ed altri elementi inseriti nel contesto criminale dei Mazzacane. Gli  stessi avevano posto in essere una vera e propria struttura organizzativa: acquisto – trasporto – distribuzione degli stupefacenti effettuando trasporti di droga dall’estero, precisamente dall’Olanda,  all’Italia nonché acquisto, trasporti e custodia sul territorio nazionale, per la relativa distribuzione, di non modiche quantità di stupefacente haschish e stupefacente marijuana cadute in sequestro nella provincia di Caserta. Nello specifico, ai Carnevale veniva contestato il ruolo di assistenza e depositari per conto del Cappabianca. Con l’odierno provvedimento Donato Carnevale dovrà scontare la pena di anni 10 e mesi 11 di reclusione, mentre la sorella dovrà scontare la pena di anni 11 di reclusione. Gli arrestati, accompagnati negli uffici della Compagnia Carabinieri di Marcianise sono stati tradotti rispettivamente nelle case circondariali di Santa Maria Capua Vetere e di Pozzuoli.

1.    Cellole (CE). I Carabinieri del locale comando Stazione  eseguivano notificato un ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva, emessa dalla  Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sulmona, nei confronti di CINQUEGRANA Elpidio cl. 62, del posto. L’uomo  dovrà scontare la pena residua di 2 mesi per il reato di detenzione abusiva di armi. Il CINQUEGRANA è stato sottoposto alla detenzione domiciliare.



2.    Nel corso della mattinata, in Mondragone (CE), i militari del locale Comando Stazione carabinieri hanno tratto in arresto VARONE Vincenzo, cl. 61, del posto. Allo stesso, i militari dell’Arma hanno notificato un ordine di carcerazione in regime degli arresti domiciliari emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Il VARONE è stato riconosciuto colpevole del reato di rissa aggravata e pertanto dovrà scontare la pena residua di mesi 4 (quattro) di reclusione.  L’arrestato è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso il luogo di dimora. 
Calvi Risorta (CE). I militari del locale Comando Stazione   carabinieri, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato MARCIELLO Francesco, cl. 58 e FORINO Antonio, cl. 78, entrambi pregiudicati di Mondragone. I carabinieri nel transitare sulla ss. 6 Casilina km. 184,sorprendevano i due all’interno del piazzale di una ditta di autodemolizione, ormai in disuso, intenti ad asportare, a mezzo carro-gru, la carcassa di un’autovettura ed altro materiale ferroso. Gli arrestati, sono stati ammessi al beneficio della detenzione presso i propri domicili in attesa del giudizio per direttissima. 

Nessun commento: