La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

mercoledì 25 settembre 2013

SANTA MARIA CV - COSA C'E' DI VERO IN UN IMMINENTE RITORNO DELL'ING. BIONDI ALL'UFFICIO TECNICO DEL COMUNE ???

C’è una strana voce che gira a Palazzo Lucarelli, ed è quella che è imminente un ritorno alla dirigenza dell’Ufficio tecnico  di Santa Maria Capua Vetere dell’ingegnere Franco Biondi. La notizia prende spunto da comportamenti alquanto strani che avvengono all’interno del palazzo dove per la verita’  molti addetti ai lavori consiglieri , dipendenti ed assessori si sono schierati pro e contro questa decisione  formando   una lotta come    quella  generata  nei  secoli addietro fra i guelfi e ghibellini . A favore di un ritorno di Franco Biondi  all’Ufficio tecnico  del Comune di Santa Maria Capua Vetere, si sono schierati tutti quelli che hanno interesse a costruire palazzi e a riciclare denaro dubbioso in investimenti attraverso compravendita di fabbricati cadenti ed in pessimo stato, in modo da  presentare   progetti di ristrutturazione speculando su cubature facendosi rilasciare licenze edilizie  con  movimenti non troppo chiari all’interno di palazzo, ma anche  da personaggi che  hanno sponsorizzato la sua venuta  con un cambio di poltrone  da Santa Maria Capua Vetere a Caserta e viceversa finiti entrambi  nell’occhio del Ciclone della magistratura sammaritana. Contro  un ritorno di Biond, invece,  si sono schierati  i legalisti  coloro  che hanno creduto nella legalità dei progetti, ma soprattutto chi desiderava  nel benevolo  cambiamento della vita amministrativa  della città,  diventata sempre dubbiosa . Sembra che anche  la zavorra  sia in fermento con un secco no , poiché i zavorristi si erano schierati già in precedenza  per un non rinnovo del contratto   in seguito alle inchieste giudiziarie venute alla luce con un comunicato da parte degli organi istituzionali.

 Ci appelliamo anche alla professoressa Sgambato , contro questo scempio, lei che in campagna  elettorale  ha condannato sempre questo spirito amministrativo attuato  all’interno del comune di Santa Maria Capua Vetere, affinchè faccia ragionare chi vuole un suo ritorno .  Ritorno   voluto anche perché, c’è giunta voce,  che il Nuovo capo del Ufficio tecnico , l’ingegnere Di Tommaso, persona amabilissima, vincitore di concorso  ma in sottordine all’ingegnere  Biondi   , sembra che non stia rilasciando  nemmeno una licenzia  edilizia , anzi sia molto restio e quindi per i palazzinari , spculatori e faccendieri che operano sul comune di Santa Maria Capua Vetere  attraverso richieste di licenze edilizie, propendono per un ritorno di Franco Biondi . Come andra’ a finire ? Staremo a vedere . 

Nessun commento: