La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

domenica 22 settembre 2013

FOLLIA INCENDIARIA AL CENTRAL PARK DI SANTA MARIA CAPUA VETERE - UN PREGIUDICATO INCENDIA L'APPARTAMENTO DEL COMUNE, MA FA DICHIARARE INAGIBILE ALCUNI APPARTAMENTI DI PROPRIETA' DI CONDOMINI

Può, un tossicodipendente alloggiare in un parco il Central park, dove vi sono persone perbene che con il sudore della fronte hanno comprato un appartamento con i loro risparmi? E' questa la domanda che in molti si sono fatti per capire con quale  metodo è stato assegnato quell'appartamento a  Luigi Rossetti, l'artefice  del misfatto che ieri notte è stato protagonista di un episodio  che resterà nella storia.  Dopo la lite con sua moglie, che poteva finire anche diversamente, ha appiccato il fuoco  all'appartamento di proprietà del comune di Santa Maria Cv dove era alloggiato. L'episodio è stato consumato soltanto dopo che uno dei due aveva in ogni caso avuto notificato l'ordinanza di sfratto. Luigi Rossetti, già pregiudicato, stante ad una prima ricostruzione, in preda ad un  momento di follia abbia consumato il misfatto. Se non ci fosse stata la solerzia di quale condomino  che abitava in quel parco, o fosse successo qualche ora più tardi ci sarebbero state in ogni caso delle vittime, quindi la tragedia si sarebbe consumata  ancor più grave . Ma  oltre il danno anche la  beffa poiché da  ieri notte alcune stanze di alcuni appartamenti del fabbricato  sono stati dichiarati inagibili dai Vigili del fuoco e dall'ufficio tecnico del comune  

Nessun commento: