La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

martedì 17 settembre 2013

DDA NAPOLI - OPERAZIONE DEL GICO - 34 PERSONE TRATTE IN ARRESTO PER TRAFFICO INTERNAZIONALE DI DROGA


Nella giornata odierna, il Nucleo di Polizia Tributaria (G.I.C.O.) di Napoli ha eseguito su tutto il
territorio nazionale un decreto di sequestro preventivo emesso dal GIP del Tribunale di Napoli su
richiesta di questa D.D.A. nei confronti delle medesime 34 persone tratte in arresto il 9 settembre
2013, in esecuzione di ordinanza cautelare data perché gravemente indiziati cli far parte di una
pericolosa associazione criminosa finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti
Nel dettaglio, e stato oggi eseguito il sequestro di:
- nr. 12 immobili;
- nr. 4 terreni;
- nr. 8 aziende operanti nel settore degli autotrasporti, della ristorazione, della vendita al minuto
di tabacchi;
- oltre 100 conti correnti bancari accesi presse 45 istituti di credito;
- nr. 30 autovetture;
- nr. 10 motocicli;
- nr. 1 imbarcazione cla diporto.
Le province interessate daII'azione delle Fiamme Gialle, coadiuvate nella circostanza da altri
Reparti del Corpo competenti per territorio, sono Napoli, Varese, Viterbo, Bologna, Roma, Cuneo,
Cosenza, Potenza e Salerno.
Tra Ie imprese sequestrate figura una ditta di trasporti di Salerno gia utilizzata dalI'organizzazione
per introdurre dalla Spagna in Italia ingenti quantitativi di cocaina.
Nella notte di Pasqua 2012 il GICO sequestrava infatti 60 kg di cocaina purissima che - occultata
in un carico di vasetti di maionese — era stata traspoitata in Italia a bordo di un autoaiticolato
intestato alla ditta di trasporti della provincia di Salerno oggi sottoposta a sequestro.
La sostanza stupefacente, una volta immessa sul mercato, avrebbe fruttato al sodalizio proventi
illeciti per circa 6 milioni di euro.
L’attività odierna, unitamente all’ordinanza di custodia cautelare eseguita I0 scorso Iunedi,
rappresenta I ‘epilogo di lunghe, complesse e articolate indagini di polizia giudiziaria, dirette da
questa DDA ed eseguite dal Nucleo Polizia Tributaria Napoli, nei confronti di una delle piu
importanti e agguerrite organizzazioni criminali attualmente attive nel settore del traffico
internazionale di sostanze stupefacenti.
Le indagini hanno consentito di accertare I ‘esistenza e l’attuaIe operatività criminale di una
ramificata struttura associativa finalizzata aII'importazione daIl’estero - in particolare dalla Spagna
e daIl’OIanda - di ingenti quantitativi cli sostanze stupefacenti, destinati ad alimentare il mercato
della droga su tutto il territorio nazionale.
II principale indagato, SCARPA Vincenzo, é stato tratto in arresto dal GICO di Napoli, dopo Iunghi
pedinamenti durante la sua permanenza in Italia, conclusasi aII’Aeroporto di Roma-Fiumicino, dove
lo SCARPA, munito di un documento riportante generalita di un altro soggetto a carico del quale
risulta una denuncia di scomparsa di persona deIl’apriIe 2013, stava per imbarcarsi su un volo

diretto a Madrid, citta dalla quale soleva dirigere i traffici criminosi.

Nessun commento: