La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

venerdì 27 settembre 2013

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DI OGGI IN PROVINCIA DI CASERTA



 I Carabinieri della Stazione di Aversa hanno tratto in arresto per detenzione illegale di armi da fuoco e munizionamento FABOZZO Paolo, cl.92 del posto. I militari dell’Arma, nel corso di una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto, abilmente occultata all’interno della cucina una pistola cal. 7,65 avente matricola abrasa munita di caricatore con nr. 7 colpi dello stesso calibro. L’arma ed il munizionamento sono stati sottoposti a sequestro. Il FABOZZO, espletate le formalità, è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.
 1.   In Mondragone, via Elena, i Carabinieri della locale stazione carabinieri hanno arrestato il pregiudicato Marciello Vincenzo, classe 1986, in esecuzione dell’ordinanza della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dall’ufficio del Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Il provvedimento restrittivo è scaturito nell’ambito del procedimento penale instaurato a carico del predetto poiché ritenuto responsabile dei reati di Concorso in rapina aggravata, lesioni e ricettazione, nonché detenzione e porto abusivo di armi da fuoco  e già tratto in arresto per altri  episodi delittuosi. L’arrestato è stato sottoposto alla detenzione domiciliare presso la sua residenza, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
 1.   In Mondragone, via Elena, i Carabinieri della locale stazione carabinieri hanno arrestato il pregiudicato Marciello Vincenzo, classe 1986, in esecuzione dell’ordinanza della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dall’ufficio del Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Il provvedimento restrittivo è scaturito nell’ambito del procedimento penale instaurato a carico del predetto poiché ritenuto responsabile dei reati di Concorso in rapina aggravata, lesioni e ricettazione, nonché detenzione e porto abusivo di armi da fuoco  e già tratto in arresto per altri  episodi delittuosi. L’arrestato è stato sottoposto alla detenzione domiciliare presso la sua residenza, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

  In Francolise i Carabinieri della locale stazione carabinieri, unitamente a quelli del NORM della Compagnia di Mondragonehanno proceduto all’arresto del cittadino albanese HidriDeflim, cl.1980, del luogo, poiché responsabile di minacce e lesioni gravi ai danni di una cittadina romena cl. 1975. Nella circostanza l’arresto è scaturito dalle continue minacce e lesioni subite dalla donna, culminate con una violenta aggressione fisica, a seguito della quale riportava gravi ferite, che anche se non in pericolo di vita, i medici dell’Ospedale di Sessa Aurunca si riservavano la prognosi. Quindi al culmine di questa ennesima violenza la donna si vedeva costretta a sporgere denuncia sulla cui scorta i citati militari, per l’appunto, procedevano all’arresto del sunnominato per i reati in argomento. L’arrestato, cosi come disposto dall’Autorità Giudiziaria è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.


  In Santa Maria Capua Vetere i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della locale Compagnia, al termine di una breve ma intensa attività di indagine, scaturita a seguito del ferimento, nella serata del 25 u.s., di un 30 enne, Pellegrino Giovannia colpi di fucile che gli procuravano varie ferite che ne rendevano necessario il ricovero presso il locale Ospedale, hanno identificato ed arrestatol’autore del gesto, Iodice Giovanni, cl. 1983, del luogo. Gesto scaturito a seguito di un diverbi nato tra i due, verosimilmente per cause connesse a stupefacenti. A seguito dell’arresto, veniva recuperata anche l’arma utilizzata, un fucile a pompa calibro 12, privo di matricola, nonché, 8 proiettili stesso calibro. Pertanto, Iodice, è stato condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.
    In Castel Volturno  i Carabinieri della locale stazione, unitamente quelli della  C.I.O. del  6° battaglione “toscana” e militari del 3° Reggimento artiglieria terrestre da Mantova, hanno proceduto all’arresto di De Chiara Massimo Emiliano, cl.1981,del luogo, per rapina e sequestro di persona, in quanto, dopo aver consumato un rapporto sessuale con una 22 enne romena, a bordo della propria autovettura, impediva alla stessa di lasciare il mezzo, portandosi sulla SS. Domitiana, dove gli sottraeva la somma di euro 35.00. l’arrestato è stato quindi associato presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.
   I Carabinieri della Stazione di Aversa hanno tratto in arresto per detenzione illegale di armi da fuoco e munizionamento FABOZZO Paolo, cl.92 del posto. I militari dell’Arma, nel corso di una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto, abilmente occultata all’interno della cucina una pistola cal. 7,65 avente matricola abrasa munita di caricatore con nr. 7 colpi dello stesso calibro. L’arma ed il munizionamento sono stati sottoposti a sequestro. Il FABOZZO, espletate le formalità, è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

2.  In Francolise i Carabinieri della locale stazione carabinieri, unitamente a quelli del NORM della Compagnia di Mondragonehanno proceduto all’arresto del cittadino albanese HidriDeflim, cl.1980, del luogo, poiché responsabile di minacce e lesioni gravi ai danni di una cittadina romena cl. 1975. Nella circostanza l’arresto è scaturito dalle continue minacce e lesioni subite dalla donna, culminate con una violenta aggressione fisica, a seguito della quale riportava gravi ferite, che anche se non in pericolo di vita, i medici dell’Ospedale di Sessa Aurunca si riservavano la prognosi. Quindi al culmine di questa ennesima violenza la donna si vedeva costretta a sporgere denuncia sulla cui scorta i citati militari, per l’appunto, procedevano all’arresto del sunnominato per i reati in argomento. L’arrestato, cosi come disposto dall’Autorità Giudiziaria è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.


3.    In Santa Maria Capua Vetere i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della locale Compagnia, al termine di una breve ma intensa attività di indagine, scaturita a seguito del ferimento, nella serata del 25 u.s., di un 30 enne, Pellegrino Giovannia colpi di fucile che gli procuravano varie ferite che ne rendevano necessario il ricovero presso il locale Ospedale, hanno identificato ed arrestatol’autore del gesto, Iodice Giovanni, cl. 1983, del luogo. Gesto scaturito a seguito di un diverbi nato tra i due, verosimilmente per cause connesse a stupefacenti. A seguito dell’arresto, veniva recuperata anche l’arma utilizzata, un fucile a pompa calibro 12, privo di matricola, nonché, 8 proiettili stesso calibro. Pertanto, Iodice, è stato condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

4.      In Castel Volturno  i Carabinieri della locale stazione, unitamente quelli della  C.I.O. del  6° battaglione “toscana” e militari del 3° Reggimento artiglieria terrestre da Mantova, hanno proceduto all’arresto di De Chiara Massimo Emiliano, cl.1981,del luogo, per rapina e sequestro di persona, in quanto, dopo aver consumato un rapporto sessuale con una 22 enne romena, a bordo della propria autovettura, impediva alla stessa di lasciare il mezzo, portandosi sulla SS. Domitiana, dove gli sottraeva la somma di euro 35.00. l’arrestato è stato quindi associato presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Nessun commento: