La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 19 settembre 2013

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DI OGGI IN PROVINCIA DI CASERTA


      1. I carabinieri della Stazione di Frignano hanno tratto in arresto per evasione ADEL BOM Jayza, cl. 69 dell’Algeria. L’uomo, è stato sorpreso dai militari dell’Arma mentre era in corso Italia, fuori dall’abitazione dove era stato in precedenza sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Sarà, pertanto, giudicato con rito direttissimo.

      1. In Maddaloni (CE) i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta hanno proceduto all’arresto di Magliocca Pasquale, cl. 76 del luogo. Nella circostanza il Magliocca veniva controllato a bordo della propria autovettura, mostrando sin da subito evidenti segni di nervosismo, apparentemente non giustificati, tali da far insospettire i militari ed inducendoli ad approfondire il controllo, eseguendo cosi una perquisizione sia della persona che dell’autovettura, a seguito delle quali venivano rinvenuti gr. 50 di cocaina. Quindi a questo punto i militari decidevano di eseguire analoga operazione anche presso l’abitazione del prevenuto, laddove, veniva rinvenuta ulteriore sostanza stupefacente del tipo hashish pari a gr. 100, rinvenendo altresì anche la somma contante di euro 174.00 ritenuta essere provento di attività di spaccio.
      Il Magliocca è stato quindi associato presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE).

      1. In Caserta, i Carabinieri della Stazione di San Nicola la Strada, hanno proceduto all’arresto, in esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, di Cecere Daniele, cl. 90, di Caserta, quale residuo di pena pari a mesi 5 e giorni 4 di reclusione, per reati contro il patrimonio e la persona. l’uomo è stato associato presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE).





      In Trentola Ducenta (CE), i Carabinieri della locale stazione procedevano all’arresto del cittadino algerino Adel Bom Jayza, cl. 69 di Frignano (CE), in atto sottoposto al divieto di dimora dalla provincia di Caserta. L’arresto scaturiva a seguito delle continue segnalazioni circa le violazioni del citato divieto, circostanze queste che permettevano all’Ufficio GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere di emettere l’odierna Ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari, in sostituzione della misura del divieto di dimora. L’uomo veniva quindi condotto presso la propria abitazione.
    1. Nella tarda mattinata, in Aversa (CE), i Carabinieri della locale stazione procedevano all’arresto, in flagranza, di Aprile Luciano, cl. 82 del luogo, in quanto, questi già sottoposto alla misura cautelare arresti domiciliari, veniva sorpreso dai militari fuori dalla propria abitazione. L’uomo, cosi come disposto dall’Autorità Giudiziaria, sarà giudicato con rito per direttissima.
    2. In Castel Volturno (CE), i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mondragone, hanno proceduto all’arresto, per furto aggravato di energia elettrica del cittadino nigeriano Sule Odion, cl. 81, già agli arresti domiciliari. Infatti, a seguito di un controllo eseguito, avvalendosi della collaborazione del personale tecnico della società ENEL, veniva accertato che l’uomo aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica per alimentare la propria abitazione.
    Il Sule veniva nuovamente sottoposto alla citata misura cautelare, in attesa della celebrazione del rito per direttissima
    Non sono bastati ad un 50 enne di Roccamonfina gli ammonimenti ed i divieti di frequentare i luoghi comuni della sua vittima. Camuso Angelo, questo il suo nome, ha continuato nella sua condotta persecutoria, consistita in pedinamenti e minacce, nei confronti di una donna 30 enne del luogo, arrivando addirittura a danneggiarle, rigandola, l’autovettura. La vicenda ha avuto inizio con una serie di denunce sporte dalla donna presso la Stazione Carabinieri di Roccamonfina, a seguito delle quali venivano raccolti inconfutabili elementi di prova a carico dell’uomo, culminati poi nell’odierna ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (CE). Il Camuso veniva quindi condotto presso la propria abitazione, in  regime di arresti domiciliari così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.
 Nella notte, in Teano (CE), i Carabinieri della locale stazione hanno proceduto all’arresto per furto, in flagranza Spada Antonietta, cl.73 e Bevilacqua Anna, cl. 77, entrambe di Francolise (CE). Nella circostanza le due donne venivano sorprese all’interno di un frutteto di proprietà di un commerciante del luogo, intente ad asportare mele. In particolare, all’atto dell’intervento dei militare le predette erano già riuscite a raccogliere ben 6 quintali circa di mele, suddivise in cassette e caricate a bordo di un’autovettura di proprietà della Spada. La frutta veniva quindi restituita all’avente diritto, mentre le arrestate, cosi come disposto dall’Autorità Giudiziaria, veniva concesso il beneficio della detenzione domiciliare in attesa della celebrazione rito per direttissima.
3. Nella notte, in Castel Volturno (CE), i Carabinieri della locale Stazione hanno proceduto all’arresto di due cittadini extracomunitari, privi di permesso di soggiorno, Okosun Ngozi, nigeriana cl.86 e Omorowe Mam, nigeriano cl.84, in quanto, a seguito di perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto e posto sotto sequestro gr. 12,9 di cocaina, suddivisa in 26 ovuli termosaldati, gr. 19 di eroina, suddivisa in 38 ovuli termosaldati, gr. 1 di hashish e la somma contante di € 1.485,00. Gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE) e quella femminile di Pozzuoli (NA) a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nessun commento: