La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 12 settembre 2013

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DI OGGI IN PROVINCIA DI CASERTA


    1. In Bellona (CE), militari del Comando Stazione Carabinieri di Vitulazio (CE), procedevano all’arresto, in flagranza reato di CIOPPA Vincenzo, cl. 64, del luogo, in quanto, a seguito di perquisizione domiciliare a suo carico, venivano rinvenuti sul balcone della propria abitazione, nr. 4 piante di marijuana dell’altezza di cm 120 ciascuna, una busta di kg. 1,3 di fertilizzante, un bilancino elettronico ed un cilindro in metallo, il tutto utilizzato per la coltivazione ed il confezionamento della sostanza stupefacente. L’uomo veniva poi ammesso al beneficio della detenzione domiciliare.

    1. In Castel Volturno (CE), parco Vanvitelli nr. 3, nel corso di mirati servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti militari locale Stazione Carabinieri procedevano all’arresto di CLARELLI Pierluigi, cl. 90 e  MONIELLO Roberto, cl. 93, in quanto sorpresi a cedere sostanza stupefacente a tossicodipendenti del luogo. Successive perquisizioni consentivano di rinvenire e sequestrare grammi 110 (centodieci) di sostanza stupefacente del tipo marijuana, suddivisa in nr. 85 (ottantacinque) involucri pronti per lo spaccio, un bilancino elettronico di precisione e materiale per il confezionamento.
    I due giovani venivano poi condotti presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE), a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

    1. In Carinaro (CE), militari locale Stazione Carabinieri, procedevano al controllo di FALCONE  Nicola, cl. 1963 di Gricignano di Aversa, ritenuto fiancheggiatore del clan dei Casalesi ed attualmente affiliato al clan Autiero, risultato sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale di pubblica sicurezza con obbligo di dimora nel comune di Gricignano di Aversa per la durata di anni due, quindi, in assenza di qualsivoglia provvedimento autorizzativo, il prevenuto veniva tratto in arresto per violazione delle prescrizioni imposte dalla predetta misura e condotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito per direttissima.


    Giugliano in Campania. I carabinieri della Stazione di Aversa, collaborati da quelli del luogo hanno tratto in arresto D. P. M, cl. 91 del posto. Al 23enne, i militari dell’Arma hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari per il reato di violenza sessuale emessa dal G.I.P. del Tribunale Napoli che, nella circostanza, ha pienamente concordato con le risultanze investigative fornite dai carabinieri. L’episodio sarebbe accaduto il 30 luglio scorso. La vittima, una 15enne del posto, stante a quanto riscontrato dai carabinieri, sarebbe stata costretta a subire un rapporto sessuale all’interno del bagno di una ditta ubicata nelle vicinanze dell’abitazione della ragazzina. L’indagine, avviata dai militari dell’Arma a seguito della denuncia sporta dalla mamma della piccola che, nella circostanza, ha fornito anche il certificato medico stilato dai sanitari dell’ospedale di Aversa che hanno diagnosticato “postumi da violenza sessuale”, ha consentito agli inquirenti di raccogliere inconfutabili elementi di reità a carico dell’arrestato che hanno portato l’Autorità Giudiziaria ad emettere il provvedimento cautelare. L’arrestato è stato accompagnato presso propria abitazione e sottoposto arresti domiciliari.

Nessun commento: