La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 5 settembre 2013

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

Il 28 agosto scorso il titolare di un negozio di rivendita di articoli per l’infanzia, ubicato in Marcianise, subiva una rapina da parte di due ignoti malfattori, entrambi con volto travisato, di cui uno armato di pistola, i quali, dopo aver fatto irruzione all’interno del negozio, sotto la costante minaccia dell’arma, si facevano consegnare dall’uomo l’incasso della serata ammontate ad € 135,00  circa. I due giovani, poi, si davano alla fuga a bordo di una utilitaria. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise avviavano prontamente indagini al fine di identificare gli autori della rapina. Nel lasso di pochi giorni le meticolose attività investigative hanno permesso di identificare i soggetti in  Petrillo Osvaldo, classe 1986, e Ronga Tommaso, classe 1987, entrambi di Sant’Antimo.
I militari dell’Arma locale, quindi, collaborati da personale della Compagnia Carabinieri di Giugliano in Campania (NA), in data 30.08. u.s. hanno proceduto al fermo di indiziato di delitto in Sant’Antimo, presso le rispettive residenze. Di grande aiuto alle indagini è stata la visione dei filmati del sistema di videosorveglianza installato nell’esercizio commerciale. L’individuazione degli autori della rapina è stata facilitata anche dalla collaborazione fornita da alcuni cittadini presenti nei pressi dell’esercizio commerciale che hanno riferito elementi importanti sulle caratteristiche del veicolo utilizzato dagli autori per allontanarsi. Le indagini dei Carabinieri, comunque, proseguono al fine di verificare il coinvolgimento dei fermati in altri eventi delittuosi. I due giovani sono stati associati alla casa circondariale di Napoli Poggioreale. Il GIP del Tribunale di Napoli ha convalidato il fermo dei due giovani emettendo a loro carico la misura della custodia cautelare in carcere per il PETRILLO Oscvaldo e degli arresti domiciliari per il RONGA Tommaso.


. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe hanno tratto in arresto per inottemperanza all’espulsione KADIU Ilir,  cl. 81 dell’Albania, domiciliato a Casal di Principe (CE). I Carabinieri lo hanno fermato mentre si trovava in San Cipriano d’Aversa alla via Giolitti. Il KADIU è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.
2. I Carabinieri del Comando Stazione di Villa Literno hanno tratto in arresto  per evasione dagli arresti domiciliari MITSKEVICH Ibar, cl. 80, bielorusso, ma residente in Villa Literno. L’uomo  in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, presso l’abitazione di residenza, per “furto” è stato sorpreso dai militari dell’Arma all’esterno della propria abitazione, sprovvisto di autorizzazione. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.
3. I Carabinieri della Stazione di Pignataro Maggiore hanno tratto in arresto Cilento Antonio cl. 69 del posto, per minaccia, resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale. L’uomo, separato, disoccupato, già in cura per disturbi della personalità e depressione grave, trasportato da personale 118 e militari operanti presso l’Ospedale Civile di Sessa Aurunca a seguito aggressione fisica e verbale posta in essere nei confronti della ex moglie e familiari di quest’ultima per dissidi dovuti alla sentenza di separazione e l’affido della figlia. L’uomo, mentre attendeva di essere visitato e sottoposto a terapia calmante, manifestava ulteriore crisi aggressiva e, al fine di sottrarsi al ricovero, si scagliava contro personale medico e militari presenti che nel bloccarlo subivano lievi lesioni personali. L’arrestato, è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere. 
4. Castel Volturno. I militari del locale Comando Stazione hanno tratto in arresto per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale, NTSISEM Reginald, cl. 83 del Ghana, pregiudicato, irregolare sul territorio nazionale. L’uomo, mentre si trovava presso gli uffici del citato reparto arma, senza alcun apparente e riferito motivo, ha aggredito verbalmente e fisicamente i militari presenti. L’immediata reazione dei carabinieri ha evitato ulteriori conseguenze negative. L’arrestato è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo. 

1.    I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise, impegnati in un servizio preventivo di controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza di reato di furto aggravato, presso il centro commerciale “Campania” S.F. classe 92 e A. L. classe 93, entrambi di Portici. I ragazzi sono stati riconosciuti quali autori del furto in concorso commesso ai danni di tre esercizi commerciali ubicati all’interno del centro sopra indicato, nel corso del quale avevano asportato profumi, capi di abbigliamento ed accessori, previa effrazione del sistema antitaccheggio, per un valore complessivo di euro 500,00 circa. Gli arrestati saranno sottoposti a rito direttissimo presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

2.    Grazzanise. I militari del locale Comando Stazione, nella mattinata odierna, hanno dato esecuzione  ad un’ordinanza di aggravamento di misura cautelare emessa dalla Corte d’Appello di Napoli - Sezione Feriale -  nei confronti di ENCIU Petrica cl. 87 della Romania,  domiciliato in Grazzanise. Il provvedimento in parola è scaturito a seguito di richiesta di aggravamento presentata dai carabinieri della Stazione di Grazzanise visto che il citato ENCIU, nonostante dal 05 giu 2013 fosse stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria a seguito di condanna per il reato di sfruttamento della prostituzione, in data 19 ago 2013 é stato tratto in arresto in flagranza del reato di furto aggravato dai carabinieri di Anagni (FR). L’arrestato è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.


3.    I Carabinieri del Comando Stazione di Santa Maria Capua Vetere hanno tratto in arresto per truffa aggravata, contraffazione di atti pubblici e sigilli nonché per ricettazione in concorso CECERE Massimiliano cl. 75 di Santa Maria Capua Vetere e PELLEGRINO Roberto cl. 73 di Villa di Briano. I due, nella mattinata odierna, si sono presentati presso l’agenzia A.C.I. di Caserta per richiedere il duplicato di due certificati di proprietà di altrettante autovetture, allegando false denunce di smarrimento recanti l’intestazione dei Comandi Stazione di Santa Maria Capua Vetere e Frignano. I militari dell’Arma intervenuti, accertato che le denunce di smarrimento prodotte dai due erano false li hanno tratti in arresto. La documentazione è stata, ovviamente, sottoposta a sequestro. Il CECERE ed il PELLEGRINO sono stati associati presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere. 

Nessun commento: